Cresce nella popolazione mondiale l’adesione al Cattolicesimo

Secondo una nota dei tempi.it, crescono ancora il numero dei fedeli e dei sacerdoti della Chiesa cattolica nel mondo, secondo le statistiche pubblicate dal Vaticano nell’Annuario statistico che riporta i dati riguardanti la Chiesa al 31 dicembre 2012. Il numero di cattolici nel mondo è pari a 1 miliardo e 228 milioni, un aumento rispetto al 2011 di 14 milioni, pari al 1,14%, un tasso superiore all’aumento della popolazione mondiale, che nel 2013 è cresciuta dell’1,09%. I cattolici rimangono ad ogni modo come l’anno scorso il 17,5% della popolazione mondiale. A questi numeri andrebbero però aggiunti circa 4,8 milioni di cattolici, soprattutto in Corea del Nord e Cina, che il Vaticano non ha potuto stimare con certezza a causa della mancanza di fonti certe. Il continente con il maggior numero di cattolici resta l’America, con una percentuale sul totale della popolazione pari al 63,2%. Quello con il minor numero di fedeli è l’Asia (3,2%). Se il numero dei vescovi resta praticamente invariato (5.133), cresce il numero dei sacerdoti dai 413.418 del 2011 ai 414.313 del 2012. Questi sono diminuiti lievemente in America, Europa e Oceania ma sono leggermente aumentati in Africa e grandemente in Asia. Tra il 2007 e il 2012 i sacerdoti in Asia sono cresciuti del 13,7%. Aumentano anche i frati (+0,4%) mentre continuano a diminuire le suore (-1,5%). Per la prima volta dal 2003 è diminuito il numero dei seminaristi, che scende dai 120.616 del 2011 ai 120.051 del 2012. In controtendenza rispetto a questi dati, i seminaristi in Africa e Asia sono aumentati, anche se di poco: sono 245 in più in Africa e 179 in più in Asia. a cura di Ornella Felici

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome