Home News Res Publica et Societas Coronavirus, emergenza a Lodi per affollamento di ricoveri: in un giorno 51...

Coronavirus, emergenza a Lodi per affollamento di ricoveri: in un giorno 51 gravi

Il governatore: “Diversi pazienti trasferiti in altre strutture della Regione”

coronavirus controlli
Coronavirus

 

“Purtroppo questa notte è scoppiata un’altra emergenza a Lodi. Nel pomeriggio di ieri c’è stato un affollamento di ricoveri: 51 gravi di cui 17 in terapia intensiva“. Lo ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, aggiungendo che “Lodi non ha un numero sufficiente di camere di Terapia intensiva per cui sono stati trasferiti in altre Terapie intensive della Regione”.

“Se il virus si diffonde ospedali in tilt” “Dalle prime evidenze ogni soggetto positivo trasmette il Covid-19 ad altre due persone. Se la diffusione si estende, gli ospedali andranno in grave crisi non solo per i ricoveri da coronavirus, ma per tutti i pazienti”, ha proseguito Fontana, spiegando che “i posti disponibili sono limitati” in Terapia intensiva.

 

“Diffusione circoscritta” “In base ai casi accertati la diffusione del virus è ancora circoscritta e l’incidenza è alta in alcune aree pari a circa al 4% della popolazione regionale. Il Covid-19 per il 90% dei pazienti è facilmente risolvibile, ma nel restante 10% dei casi, soprattutto se anziani o con un quadro clinico compromesso, richiede il passaggio in Terapia intensiva”.

 

I problemi delle zone rosse Il governatore lombardo ha poi sottolineato che “nelle zone ad alta incidenza gli ospedali (Codogno, Lodi, Cremona, Alzano) hanno dovuto affrontare situazioni emergenziali sia per l’elevato numero di casi, sia perché l’11% delle positività riguarda operatori sanitari. Fino ad oggi il resto della rete ospedaliera è ancora in grado di dare risposta”.

“Il problema delle mascherine non è ancora risolto” Quello della carenza di mascherine “è problema che a oggi non è ancora risolto”, ha poi ribadito Attilio Fontana. “Nel momento in cui è emerso ho chiesto la fornitura di mascherine per dotare medici e infermieri, ma non siamo riusciti ancora ad entrare in possesso dei dispositivi di cui abbiamo bisogno. Forse abbiamo trovato un fornitore svizzero”.

Credito: TgCom24

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus rende difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,882FansLike
17,251FollowersFollow
9,625FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

coronavirus 24 ore fa

Un dato agghiacciante. Coronavirus, oltre un milione e mezzo di casi...

Negli Usa quasi 420mila casi: i morti salgono a 14.262. Picco di vittime in Gran Bretagna. LʼOms allʼEuropa: "Non è tempo di allentare le...