Cardinale Sepe: cristiani perseguitati: ‘riconoscere libertà religiosa’

sepeCAMPANIA – NAPOLI – “In questa celebrazione, in unione con la Chiesa Universale, vogliamo pregare anche per i tanti cristiani perseguitati in tante nazioni, perché siano riconosciuti i loro diritti alla libertà religiosa e onorata la loro dignità di figli di Dio”. Lo ha detto il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, nelle celebrazioni per la solennità dell’Assunta. “Chiediamo a Maria, Assunta in cielo, di aiutarci a credere come Lei ha creduto; a non perdere mai la speranza, nonostante le difficoltà e le sofferenze del nostro ministero; a proclamare l’amore e la solidarietà nei confronti di tutti i nostri fratelli e sorelle e, particolarmente, dei giovani e di quanti soffrono anche la mancanza di un pezzo di pane a causa di una povertà sempre più diffusa, a fronte della quale la nostra diocesi ha ritenuto di tenere attive, anche in questo mese, ben nove mense, che distribuiscono migliaia di pasti ogni giorno”, ha aggiunto. “Quando l’uomo dimentica Dio o strumentalizza Dio per i propri interessi politici, economici, culturali e pseudo-religiosi – ha concluso il porporato -, allora si mettono in atto, come sta avvenendo anche in questi giorni, efferati strumenti di guerra, persecuzioni che non risparmiano bambini, donne e intere comunità la cui unica colpa è quella di non appartenere alla propria ideologia o al proprio credo”. Fonte: Agensir

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome