Home News Pax et Justitia Ayotzinapa. Vescovi messicani: ''Basta corruzione e violenza!''

Ayotzinapa. Vescovi messicani: ”Basta corruzione e violenza!”

Ayotzinapa. Vescovi messicani: ''Basta corruzione e violenza!''La Conferenza episcopale messicana (Cem) ha pubblicato una dichiarazione, inviata all’Agenzia Fides, in cui esprime solidarietà alle famiglie dei 43 studenti scomparsi a Ayotzinapa e chiede che si metta fine a questo clima di violenza: “Unendo la nostra voce alla vostra e a quella di tutta la nostra società, diciamo: basta a tanta corruzione, impunità e violenza!” Quindi la dichiarazione prosegue: “Esortiamo le autorità a indagare fino alla fine, fino alle ultime conseguenze, per conoscere con certezza la situazione degli scomparsi e punire con tutto il peso della legge gli autori intellettuali e materiali. Chiediamo anche di far valere lo stato di diritto, per mettere fine a tutte le forme di violenza, alle attività illegali, alla corruzione, all’impunità, ai collegamenti e alla complicità di alcuni funzionari con la criminalità organizzata”.

Il documento è firmato, a nome di tutti i vescovi messicani, dall’arcivescovo di Guadalajara e presidente della Cem, il card. José Francisco Robles Ortega, e dal segretario della Cem, il vescovo ausiliare di Puebla, mons. Eugenio Lira Rugarcia.

Ayotzinapa. Vescovi messicani: ''Basta corruzione e violenza!''

Venerdì scorso a Chilpancingo, il Procuratore generale della Repubblica, Jesús Murillo, aveva incontrato i genitori dei 43 studenti scomparsi a Ayotzinapa ed aveva riferito loro la confessione di 3 sicari che hanno raccontato come hanno giustiziato e bruciato i corpi degli studenti, per poi disfarsi dei resti gettandoli nel fiume San Juan. La notizia è stata riportata ampiamente da tutti i media messicani e di altre nazioni.

La drammatica vicenda continua ad infiammare gli animi e ad avere conseguenze di ordine pubblico: nelle ultime ore un gruppo consistente di studenti e di altre persone ha manifestato davanti al palazzo del governo della capitale, appiccando il fuoco alle porte dell’edificio.

A cura di Redazione Papaboys fonte: Radio Vaticana

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,035FansLike
20,431FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

La comunità di San Giovanni Rotondo piange la scomparsa di Padre Marciano Morra, ultimo frate vivente ad aver vissuto accanto a Padre Pio

Addio a padre Marciano Morra, vola in cielo l’ultimo dei frati...

La comunità di San Giovanni Rotondo piange la scomparsa di Padre Marciano Morra, ultimo frate vivente ad aver vissuto accanto a Padre Pio. Avrebbe compiuto 92...