Auguri di compleanno a Jakov, il veggente di Medjugorje che ha visto il Paradiso!

Jakov Colo è nato il 6 marzo 1971 a Sarajevo ed è il più piccolo dei veggenti di Medjugorje. Aveva 10 anni nel 1981 quando iniziarono le apparizioni. L’intenzione di preghiera affidatagli dalla Regina della pace è per i malati.

Jakov Colo è nato a Sarajevo il 6 marzo 1971, il padre lasciò la famiglia e la madre morì quando lui aveva 12 anni. Fu allora che la Regina della Pace chiese a Vicka di rimanere a Medjugorje e prendersi cura di lui. Ad entrambi la Vergine ha dato il compito di pregare in particolare per i malati.

Questa che riportiamo è una delle primissime interviste fatte ai veggenti di Medjugorje, dal Dr. Luigi Frigerio, un medico italiano che, fin dalle prime apparizioni, seguì le vicende che avvenivano in terra bosniaca

 

COSA DICONO I RAGAZZI: INCONTRO CON JACOV KOLO, IVANKA IVANKOVIC E MARIJA PAVLOVIC

DOMANDA— Vi abbiamo visto nella chiesa sorridenti, cos’è per voi la gioia cristiana?
IVANKA — Tutti sarebbero felici se fossero al nostro posto.
JAKOV — Perché non dovrei essere felice quando ho una esperienza di questo genere?
DOMANDA— Se domani la Madonna non vi apparisse più, vi spiacerebbe? Che cosa fareste?
JAKOV — Sarei triste.
IVANKA — Anch’io sarei triste, però penso che la Madonna ci darebbe una forza per sopportare.
DOMANDA— Prima di queste apparizioni come vivevate il Cristianesimo? E dopo cos’è cambiato nella vostra vita e nel rapporto con gli altri?
IVANKA — Prima andavamo in Chiesa per tradizione, per ordine, ma adesso sentiamo un bisogno dentro, aspettiamo il momento della messa e le preghiere.
JAKOV — Lo stesso.
DOMANDA— Qualcuno di voi ha visto il Paradiso o è andato in Paradiso? Che cosa vi ha colpito di più?
JAKOV — Io sono stato nel Paradiso.
IVANKA — Io l’ho visto come nel film

Medjugorje (676)

MARJIA —  Sono stata colpita dalla bellezza e dalla allegria della gente che sta lì.
DOMANDA— La Madonna cosa vi diceva quando eravate in Paradiso?
JAKOV — Qui arrivano le persone premiate da Dio per la loro vita.
DOMANDA— Quando è successa per Jakov questa esperienza di andare fisicamente in Paradiso?
DOMANDA— Cosa stavi facendo in quel momento?
JAKOV — Ero arrivato da Citluc insieme con Vicka e sono andato nella camera. E’ venuta la Madonna e ha detto: “Adesso vi porto in Paradiso”. Io ero triste e ho detto: “Porta Vicka, perché loro sono parecchi fratelli, mentre io sono figlio unico”. Allora la Madonna disse: “Non preoccuparti perché vi porterò di nuovo qua.”
DOMANDA— Ti piacerebbe ritornare in Paradiso?
JAKOV — Si, come no!?
DOMANDA— Invece, come è l’inferno?
IVANKA — Io non ho visto, Jakov lo ha visto.DOMANDA— Perché Ivanka non ha visto?
IVANKA — Io ho avuto paura e ho pregato la Madonna di non vederlo.
DOMANDA— Invece Jakov che cosa ha visto?
JAKOV — Ho visto una grande, grande fiamma e gli uomini dentro.
DOMANDA— Che faccia avevano questi uomini?Medjugorje JAKOV — Nera. Stanno nella fiamma e quando escono dalla fiamma diventano neri, cambiano. Non sono proprio uomini, sono tra uomini e bestie, una combinazione.
DOMANDA— E Maria cosa ha detto quando avete visto l’inferno?
JAKOV — “Qui arrivano quelli che non hanno seguito la strada di Dio”.
DOMANDA— Che cosa potete dirci riguardo al Purgatorio?
JAKOV — Il Purgatorio non si vede; si vede solo come se fossero cenerIvanka Delle persone si muovono dentro; Vicka ha detto che si sentivano gemiti dentro.
DOMANDA— Voi andate a scuola e lavorate. Cosa ha cambiato questo
nella vostra vita?
JAKOV — Prima litigavo con i compagni nella scuola, dopo non più.
DOMANDA— Adesso vi sentite perfetti oppure dovete cambiare ancora di più.
JAKOV e IVANKA — Ancora da cambiare, sempre da cambiare!
DOMANDA— Cosa volete fare diventando grandi?
IVANKA — Io non so che cosa Dio ci darà.
JAKOV — Quello che il Signore ci darà. Il mio desiderio è quello di andare in convento.
DOMANDA— Cosa pensate quando da voi viene la gente malata che chiede la grazia, di guarire?medjugorje_1981
JAKOV — Noi diciamo che non siamo capaci di guarire le persone. Noi possiamo pregare… la Madonna ci penserà.
IVANKA — Bisogna avere la fede forte, pregare e digiunare.
DOMANDA— Avete visto qualcuna di queste persone che è guarita dopo?
IVANKA — Si.
DOMANDA— Per esempio?
JAKOV — Una ragazza che è stata paralizzata, diciasette anni, durante un pellegrinaggio ha visto la Madonna e la Madonna l’ha presa per mano. Erano presenti il fratello e la madre di questa ragazza. La Madonna promise di guarirla e quella ragazza adesso si sente molto, molto bene. Non è guarita del tutto, però è capace di camminare 5 o 7 chilometri da sola col bastone.
DOMANDA— Potete descrivere il volto di Maria come voi lo vedete?
IVANKA — Impossibile descrivere la bellezza, però ha gli occhi blu, le sopraciglia non grosse, ma sottili, ha i capelli neri e il volto colorito.
DOMANDA— E’ giovane o vecchia?
IVANKA — Diciannove, venti o ventun anni.
DOMANDA— Non vi ha mai mostrato il Signore Gesù?
IVANKA — Si, abbiamo visto Gesù piccolo per questo Natale e lo abbiamo visto all’inizio, quando ci è apparsa la prima volta. Un’altra volta ci aspettava; Maria lo teneva così piccolo, piccolo. Poi un’altra volta abbiamo visto soltanto la testa di Gesù come ferita e piena di sangue.
P. TOMISLAV — Io ricordo quella occasione in cui i veggenti erano tristi perché padre Jozo era stato portato nella galera. In quella occasione la Madonna ha mostrato il volto di Gesù e ha detto: “Guardatelo, Lui ha sofferto tanto per noi e anche voi dovete soffrire per la salvezza del mondo”.
DOMANDA— E’ vero che ci sono dei giorni in cui la Madonna vi compare anche per dieci volte?
IVANKA — Alcune volte questo è capitato all’inizio, ma dopo no. Adesso se c’è un bisogno pressante, se La preghiamo, Essa viene.
P. TOMISLAV — Io ho notato diverse volte quando essi hanno pregato per gli ammalati gravi, allora è apparsa.
DOMANDA— La Madonna ha detto di dire il Rosario?
JAKOV — Si.
DOMANDA— Quando pregate, voi usate il Rosario, una preghiera personale, oppure usate le preghiere abituali dei cristiani?
IVANKA — La Madonna non ha suggerito nessuna preghiera speciale (recitiamo 7 Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre, il Credo, il Rosario e le Preghiere che si pregano nella Chiesa).Medjugorje
DOMANDA— All’inizio, quando avete avuto le prime apparizioni, non avete avuto paura che si trattasse di allucinazioni oppure di una malattia della mente? Non vi siete spaventati?
IVANKA — I primi momenti ho avuto paura; non ho pensato mai di aver perso la testa.
JAKOV — Lo stesso.
DOMANDA- Com’è stata la prima apparizione? La Madonna era vicina o lontana?
IVANKA – Era lontana. Quando abbiamo raccontato ai genitori e ai famigliari, loro sorridevano dicendo: “Qualche pastora raccoglieva le pecore, con la luce voi non avete visto bene”.
DOMANDA— Anche noi ieri, nel tardo pomeriggio, abbiamo assistito alla trasformazione della croce nera che sta sulla cima del monte, in una tau che variava di colore. Cosa pensate voi dei fenomeni della luce che coinvolgono spesso questa croce? che significato può avere questo?
IVANKA e JAKOV — La Madonna ha detto che questi sono i segni che anticipano il segno grande, visibile, promesso dalla Madonna.
DOMANDA— Questo segno sarà una cosa buona oppure creerà dolore?
IVANKA — Sarà un segno di gioia, un buon segno.
DOMANDA— Quando verrà questo segno?
IVANKA — Non possiamo dirlo finché la Madonna non lo dice.
DOMANDA— Perché la Madonna vi chiede di tenere delle cose segrete mentre altre potete dirle?
IVANKA e JAKOV — E’ la sua volontà.
DOMANDA— Voi non avete mai visto il diavolo?
IVANKA — No.

 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome