Tweet di Papa Francesco: La vanità ci porta lontano da Dio e ci rende ridicoli

La vanità non solo ci porta lontano da Dio: ci rende ridicoli

12195905_10153714351952937_5603249661026207379_n

Chiediamo l’aiuto dell’Arcangelo Michele per difenderci dalle insidie e dalle trappole del diavolo.

maxresdefault

Genitori, sapete “perdere tempo” con i vostri figli? È una delle cose più importanti che potete fare ogni giorno.

corruzione

“Lo sviluppo economico deve avere un volto umano, così che nessuno rimanga escluso”

12038270_411898545665775_8123690435673522656_n

“Nei poveri vediamo il volto di Cristo che si è fatto povero per noi”

poveri

“La corruzione è un cancro che distrugge la società”

corruzione

“Cari giovani, non abbiate paura di dare tutto. Cristo non delude mai”

pope-francis-hangout-20150205-640_715D39F3B80F4D6F87861DD90B77C987

E’ il tweet pubblicato oggi da Papa Francesco sul suo account Twitter @Pontifex. Parole che ricordano immediatamente il celebre “Non abbiate paura, aprite le porte a Cristo” di San Giovanni Paolo II, nella Messa di inizio Pontificato. Proprio oggi, ricorre il 37.mo anniversario dell’elezione alla Cattedra di Pietro di Karol Wojtyla. Per la prima volta dal 1523 veniva eletto un Pontefice non italiano.

“Gli Eminentissimi Cardinali – disse il futuro Santo, affacciandosi dalla Loggia centrale della Basilica Petrina – hanno chiamato un nuovo vescovo di Roma. Lo hanno chiamato da un Paese lontano… lontano, ma sempre così vicino per la comunione nella fede e nella tradizione cristiana”. “Ho avuto paura nel ricevere questa nomina – confidò Karol Wojtyla sottolineando la sua devozione mariana – ma l’ho fatto nello spirito dell’ubbidienza verso Nostro Signore Gesù Cristo e nella fiducia totale verso la sua Madre, la Madonna Santissima”.

“Non so se posso bene spiegarmi nella vostra… nostra lingua italiana – proseguì tra gli applausi dei fedeli in Piazza San Pietro – Se mi sbaglio mi corrigerete. E così mi presento a voi tutti, per confessare la nostra fede comune, la nostra speranza, la nostra fiducia nella Madre di Cristo e della Chiesa, e anche per incominciare di nuovo su questa strada della storia e della Chiesa, con l’aiuto di Dio e con l’aiuto degli uomini”.

“Impariamo a vivere la solidarietà. Senza la solidarietà, la nostra fede è morta”

ANSA839011_Articolo

“Il lavoro è importante, ma anche il riposo. Impariamo a rispettare il tempo del riposo, soprattutto quello domenicale”

10420247_409502625905367_5309794677195287649_n

“Cari giovani, chiedete al Signore un cuore libero per non essere schiavi di tutte le trappole del mondo” Questo il messaggio lanciato oggi da Papa Francesco tramite il suo account @Pontifex_it

74427_278303578968980_1109262222_n

“La fede non è un dono privato. La fede è da condividere con gioia”. Questo il messaggio lanciato oggi da Papa Francesco tramite il suo account @Pontifex_it

Tweet di Papa Francesco: La fede non è un dono privato. La fede è da condividere con gioia.

[box]

La fede non è un dono privato. La fede è da condividere con gioia.

[/box]

1 ottobre 2015:

Papa Francesco oggi ha lanciato dal suo account @Pontifex_it questo nuovo bellissimo tweet, il primo del mese di ottobre 2015 :

La nostra vita non è un vagabondare senza senso. Abbiamo una meta sicura: la casa del Padre.

[box]

La nostra vita non è un vagabondare senza senso. Abbiamo una meta sicura: la casa del Padre.

[/box]

Papa Francesco supera i 22 milioni di follower sul suo account Twitter @Pontifex in nove lingue, inaugurato da Benedetto XVI nel dicembre 2012. La lingua più seguita è quella spagnola con 9 milioni e 350mila follower. Seguono l’inglese con 6 milioni e 590mila, l’italiano con 2 milioni e 910 mila, il portoghese (1 milione e 352mila), il polacco (454mila), il francese (382mila), il latino (367mila), il tedesco (275mila) e l’arabo (206mila).

Noi di Papaboys 3.0 stiamo raccogliendo tutti i tweet di Papa Francesco. Ad ognuno di loro abbiniamo una grafica che viene poi ripresa e rilanciata sui social network:

Rivediamo insieme con Papa Francesco i tweet ‘lanciati’ dal suo account @Pontifex_it in questo mese di Agosto! (e puoi consultare l’archivio mese per mese con i micromessaggi in 140 caratteri del Papa!)

[box]Guarda tutti i tweet di Papa Francesco su PAPABOYS 3.0:

[/box]

1 COMMENTO

  1. Cristiani per servire
    http://digilander.libero.it/cristianiperservire
    e-mail [email protected]
    Il Presidente
    Nessuno deve rimanere escluso !

    Non è mai successo che ciascuno di noi non abbia incontrato nelle strade delle n/s città e dei n/s paesi una persona che mostrava segni di equilibrio psichico .

    Eppure, anche se sono passati quasi 36 anni dalla dismissione degli handicappati psichici dai così detti “manicomi”, ancora oggi 2015, vagano per le n/s strade senza meta e forse anche senza fissa dimora, dimenticati da parte delle Istituzioni, specie oggi che ci si vanta di grandi riforme(?).

    Papa Francesco ha lanciato un tweet il 29 ottobre 2015 dal suo account @Pontifex: “Lo sviluppo economico deve avere un volto umano, così che nessuno rimanga escluso”.

    In quel buio e triste periodo il malato di mente soffriva nel chiuso di una stanza e talvolta subiva trattamenti disumani, degradanti, inammissibili, ma come dice il Papa, passare da un estremo ad un altro non è segno di saggezza, né segno di garantire la dignità ed i diritti della persona, soprattutto quando è debole ed indifeso.

    Oggi il problema è prioritario, necessità che non viene “capita”, in quanto manca una soluzione dignitosa della persona, soluzione che è nei valori stessi della persona significatamente evidenziati dalla n/s Costituzione fondata sul principio del personalismo giuridico in cui la persona, con la sua dignità e la vasta gamma dei suoi diritti, resta ed è al vertice della struttura dello Stato. La tutela, specie verso gli ultimi fra gli ultimi, è un atto dovuto non facoltativo o discrezionale .

    La qualità e la quantità degli aiuti degli esseri umani, non solo dei cani e dei gatti, devono essere commisurati all’effettivo bisogno della persona, se la n/s Nazione vuole essere in linea con la dottrina dei diritti umani ed il personalismo dell’autentico umanesimo –

    E’ augurabile che il quinto Convegno di Firenze, voluto dalla Chiesa Cattolica Italiana dal 9 al 13 novembre. sia quello di trovare la strada perché gli uomini ridiventino umani, che sia la strada giusta verso l’organizzazione della n/s umanizzazione e che il nome di Gesù non venga fatto invano, solo, sotto una valanga di parole .

    L’identità del cristiano la si vede dall’amore al prossimo, la testimonianza del nostro essere cristiani non si manifesta tanto nell’andare in Chiesa, nell’assistere alla Santa Messa ( Papa Francesco 17 ottobre 2014S.Marta), ma sarà riconoscibile da tutti nel frutto inconfondibile del “come vi amerete gli uni gli altri” (Gv.15,9,17 ).

    In sintesi gli handicappati psichici sono cittadini come gli altri, sfortunati della vita si !, ma che reclamano assieme alle loro famiglie ed all’opinione pubblica tutela e promozione della loro dignità e dei loro diritti.

    Non sarebbe democratico quello Stato che consentisse l’abbandono dei malati di mente o tollerasse situazioni in cui fossero costretti a vivere ancora in condizioni di segregazione e di emarginazione.

    E con le sagge parole del Santo Giovanni Paolo II°: “ Andiamo avanti con speranza “!

    Previte
    http://digilander.libero.it/cristianiperservire
    La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto nè gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome