Annunciati 5 giorni di tregua. Lieve respiro di pace per la Siria martoriata, ma adesso rispettateli!

Annunciati 5 giorni di tregua. Lieve respiro di pace per la Siria martoriata, ma adesso rispettateli!

.
guerra turchia in siria

Il vicepresidente Usa ha spiegato che le milizie dell’Ypg dovranno spostarsi verso aree sicure. Poi inizieranno a ripiegare le forze armate di Ankara. Le sanzioni imposte da Washington saranno tolte appena l’intesa diventerà permanente

ANKARA – Stati Uniti e Turchia hanno raggiunto un accordo per fermare l’offensiva turca contro i curdi nella regione del Rojava, in Siria. L’annuncio è stato dato dal presidente Usa Donald Trump via Twitter che ha parlato di “milioni di vite che saranno salvate”. Subito dopo è iniziata la conferenza stampa con cui il suo vice Mike Pence, da Ankara in Turchia, dove era oggi per incontrare il presidente Racep Tayyip Erdogan, annunciava ufficialmente il cessate il fuoco.


Una foto dalla linea del fronte lato siriano, 09 ottobre 2019. L’operazione militare della Turchia contro le forze curde nel nord-est della Siria è cominciata. Lo ha annunciato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Pence ha spiegato che la Turchia ha accettato un cessate il fuoco di 5 giorni nel nord-est della Siria, per permettere ai curdi di ritirarsi verso aree sicure. La scorsa settimana, la Turchia aveva lanciato un a durissima operazione militare contro le Milizie curde di protezione popolare (Ypg) e fino ad ora, Erdogan aveva sempre rifiutato l’ipotesi di una tregua, insistendo sul fatto che Ankara non si sarebbe fatta spaventare dalla minaccia di sanzioni.

PUOI LEGGERE ANCHE:

Questi occhi di un bambino curdo colpito, devono risvegliare la nostra coscienza. Fermate la maledetta guerra in Siria!

Secondo Pence, dopo il ritiro delle milizie curde dal confine turco-siriano, entro cinque giorni, partirà il ritiro delle forze armate turche. Il numero due della Casa Bianca ha aggiunto che le sanzioni imposte dagli Usa alla Turchia per l’offensiva in Siria saranno tolte appena il cessate il fuoco diventerà permanente. Nell’attesa della fine definitiva delle operazioni militari, non verranno inoltre imposte nuove sanzioni, ha aggiunto.


SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome