Al via oggi causa di beatificazione di monsignor Francesco Saverio Toppi

foto-mons.-toppiCAMPANIA – POMPEI – Prenderà il via oggi, con l’insediamento del Tribunale canonico e la celebrazione dei vespri, la causa di beatificazione e canonizzazione del servo di Dio monsignor Francesco Saverio Toppi, arcivescovo di Pompei dal 1990 al 2001. L’arcivescovo di Pompei, monsignor Tommaso Caputo, dopo aver preso atto della richiesta di padre Carlo Calloni, postulatore generale della causa di beatificazione e di canonizzazione di monsignor Toppi, ha consultato i vescovi della Campania e ha svolto le dovute e opportune indagini. Avendo, poi, richiesto e ottenuto il necessario “nulla osta” dalla Congregazione per le Cause dei Santi, convinto dei solidi fondamenti della causa e consapevole che non esistono ostacoli perentori contro di essa, ne ha decretato l’introduzione, ordinando l’apertura del processo sulla vita, le virtù e la fama di santità del Servo di Dio e nominando i membri del Tribunale che dovrà istruire il processo canonico. Nato a Brusciano (Na), il 26 giugno 1925, Francesco Saverio Toppi fu nominato delegato pontificio del santuario di Pompei e arcivescovo prelato da Giovanni Paolo II, nel 1990. Disponibile alla volontà di Dio e fiducioso nell’intervento della Divina Provvidenza, monsignor Toppi offrì una chiara testimonianza di fede, di speranza e di carità, tanto che la sua fama di santità è aumentata di giorno in giorno. Fonte: Agensir

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome