A questa bambina senza occhi, Dio ha restituito davvero tutto: oggi può vedere!

Mio padre era un ateista. Era naturale perché sia suo padre che suo nonno erano ateisti. La mamma è stata educata da genitori cristiani, ma due sue zie sono state medium spiritistico.

Djevojcica-1

Hanno provato di interessare anche mia madre per le sedute spiritistiche, ma persino da ragazzina, la mamma sapeva che era sbagliato. Noi bambini eravamo già nei guai ancor prima di venire al mondo. Mia sorella maggiore Marquit nacque senza gli occhi; io sono quasi morto durante il parto; Mio fratello minore era nato emofilista, e Natan, il più piccolo, era vicino alla morte tante volte per seri attacchi di asma.

Io sono nato durante una forte tempesta invernale. Mia madre era credente pentecostale ed ha chiamato due sue amiche dalla chiesa per pregare per lei durante il parto. Il medico si batteva fortemente con la tempesta per venire a casa nostra. La mamma aveva dolori dei parto per molte ore. La tempesta ha mantenuto il medico a casa nostra, cosiché ha mangiato e dormito lì. Le due compagne di preghiera della mamma pregavano con lei tutto il tempo e quando finalmente ero nato ciascuna di loro teneva una mano della mamma e pregava forte. La mama anche pregava.

La mamma sapeva che tutto andrà bene con me seppure ero vicino la morte. Lei ha già imparato cosa Dio puo fare. Cinque anni fa quando lei e il papà aspettavano il primo bambino, la mamma ha avuto un sogno terribile: ha visto suo bambino senza gli occhi. E propio questo è successo – Marquita è nata senza i bulli degli occhi. La reazione di questa tragedia per la mamma e per il papà era diversa. Il papà era distrutto. Benché eravamo poveri, papà ha detto al migliore oftamologo nello stato che farà tutto il possibile solo che sua figlia possa vedere. Dopo la visita, il medico ha detto con le lacrime negli occhi a mio padre di non spendere i soldi: “Non esiste il specialista che possa fare qualcosa, lei non ha i bulli degli occhi.”

La mamma ha condotto i primi giorni dopo la nascita della Marquit nel pentimento. Si sentiva colpevole per aver sposato un’ateista, ed ha condotto tanto tempo cercando Dio che la perdona. In reltà da adolescente sentiva un richiamo per essere misssionaria in un pase straniero, ma non ha ascoltato Dio perché si è innamorata di papà. La mama con le lacrime continuava a pregare per la sua neonata Marquit finché non è successa una cosa importante mentre leggeva il Vangelo secondo Giovanni. I discepoli hanno chiesto Gesù se un uomo determinato è nato cieco per il peccato proprio o per i peccati dei genitori. Gesù ha risposto: “Non ha comesso peccato ne lui ne i suoi genitori, ma è nato cieco affinché su lui si manifestino le opere di Dio”. Le parole di questo verso si sono alzate dalle pagine della Bibbia in tre dimensioni. La mamma ha cominciato a piangere per la gioia e celebrare Dio.




Dopo di che, ogni giorno lavava teneramente l’apicciccosa secreto che usciva dagli occhi vuoti di Marquit, sperando in nuovi occhi. Le sue sorelle e i vicini hanno pensato che è diventata un’po pazza dal dolore, perché sempre diceva che Dio darà gli occhi a Marquit. Mentre un giorno lavava le palpebre alla bambina di sette setimane, ha noto la prima lacrima. Il cuore è esploso dall’eccitazione. Marquit sbatutto le ciglia, poi si sono aperti le palpebre ed hanno scoperto due bellissimi occhi marroni! La mamma ha iniziato a gridare dalla gioia.

Prendendo Marquit tra le braccia, è corsa fuori dalla casa gridando ad ognuno che poteva sentirla: “Venite a vedere il mio piccolo miracolo! Dio le ha dato gli occhi!” I vicini corevano da tutte le direzioni. Il nonno lavorava nel suo giardino abbastanza lontano, ma anche lui ha sentito la grida ed è venuto correndo. Poi si è affrettato nella latteria, dove lavorava mio padre, e gli ha detto di venire subito a casa. Quando ha visto Marquit,  papà è caduto sul letto singhiozzando. Subito ha professato un voto – pensando erroneamente che Dio glielo chiede – di non fumare più. E non ha acceso mai più la sigareta.

Senza nemmeno visitare il bambino, l’oftamologo ha iniziato a piangere nel momento in cui ha visto Marquit. Sapeva che è sucesso un miracolo. Il medico, confessando che una volta era cristiano, subito in loco ha dedicato di nuovo la sua vita a Dio – morì di infarto qualche settimana dopo. Benché sia passato tanto tempo, la vista di Marquit è ottima fino ad oggi. E la sua storia miracolosa ha toccato innumerevoli persone.




di Redazione Papaboys

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome