Home Testimonium A Como, la beatificazione di madre Giovannina Franchi

A Como, la beatificazione di madre Giovannina Franchi

Pubblicità

Giovannina Franchi_TNLa Chiesa ha una nuova beata, l’italiana Giovannina Franchi, fondatrice delle Suore Infermiere dell’Addolorata, morta a Como nel 1872. In rappresentanza del Papa, la Santa Messa con rito di beatificazione è stata presieduta stamani nella città lombarda dal cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Il servizio di Giada Aquilino per la Radio Vaticana:

Pubblicità

Sacrificò vita e patrimonio per i poveri, fino alla morte per un’epidemia di vaiolo forse contratta proprio da uno dei suoi assistiti. È madre Giovannina Franchi, vissuta a Como tra il 1807 e il 1872. Di nobile e agiata famiglia, dopo una educazione profondamente religiosa, venne promessa in matrimonio ad un uomo molto più anziano, che però a causa di una malattia morì prima di sposarla. Mossa da una sincera fede, decise di dedicarsi alla cura dei poveri. Il cardinale Angelo Amato:

Papa Francesco chiama madre Giovannina colei che ‘per amore di Cristo Crocifisso si è dedicata con tutte le sue forze all’assistenza corporale e spirituale degli infermi e dei moribondi’. È il ritratto essenziale della nuova Beata, che fu un’autentica eroina della carità cristiana. Imitando Gesù, da ricca si fece povera, utilizzando i suoi notevoli beni economici per alleviare le sofferenze degli ammalati poveri e abbandonati”.

Pubblicità

Acquistò quindi un edificio in un quartiere povero della città e ne fece il centro della sua opera caritativa:
“Fondò le Suore Infermiere dell’Addolorata, ancora oggi sulla breccia nel campo della carità in Italia, Svizzera e Argentina. La missione era l’accoglienza e l’assistenza dei bisognosi, in modo particolare degli infermi da visitare a domicilio”.

L’inchiesta diocesana per la causa di beatificazione di madre Giovannina fu aperta vent’anni fa. Benedetto XVI l’ha dichiarata venerabile nel 2012. Lo scorso 9 dicembre, Papa Francesco ha approvato il miracolo che ha aperto la strada della beatificazione. Ancora il cardinale Amato:

“Madre Giovannina fa parte di quell’epopea gloriosa di Suore, autentiche eroine della nostra patria. Esse abitano in mezzo a noi e sono fari di solidarietà, di fraternità e di carità. La loro presenza è una benedizione per tutti, per la Chiesa e per la società. Per questo il nostro sentimento oggi è di ringraziamento al Signore per il dono prezioso delle Suore, generosamente dedite alla sequela di Cristo e al servizio dei fratelli con la fatica e il sacrificio quotidiano. Il nostro grazie diventa preghiera affinché lo Spirito Santo continui a far sentire la sua voce, chiamando le giovani alla vita religiosa, una vita tutta concentrata su Dio e tutta spesa nella carità verso i bisognosi”.

A cura di Redazione Papaboys fonte: Radio Vaticana

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,916FansLike
17,749FollowersFollow
9,744FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

angelus.05.07.2020.diretta.papaboys.

Angelus con Papa Francesco, domenica 5 luglio 2020. LIVE TV dalle...

Angelus con Papa Francesco, domenica 5 luglio 2020. LIVE TV dalle h.12.00, dal palazzo Apostolico Appuntamento settimanale con l’Angelus da piazza San Pietro. Già dalle...