Pubblicità
HomeNewsCaritas et Veritas6° giorno della Novena a San Giuseppe Moscati per gli ammalati

6° giorno della Novena a San Giuseppe Moscati per gli ammalati

Novena a San Giuseppe Moscati per gli ammalati – 6° giorno di preghiera

O Signore, illumina la mia mente e fortifica la mia volontà, perché possa comprendere e mettere in pratica la tua parola. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Com’era nel principio e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

Dalla I lettera di S. Pietro, capitolo 3, versetti 8-12: 
Infine, fratelli, ci sia perfetta concordia tra voi: abbiate compassione, amore e misericordia gli uni verso gli altri. Siate umili. Non fate il male a chi vi fa del male, non rispondete con insulti a chi vi insulta; al contrario, rispondete con buone parole, perché anche Dio vi ha chiamati a ricevere le sue benedizioni.

È come dice la Bibbia: Chi vuole avere una vita felice, chi vuol vivere giorni sereni, tenga lontano la lingua dal male, con le sue labbra non dica menzogne. Fugga dal male e faccia del bene, cerchi la pace e sempre la segua. Ai giusti guarda il Signore, ascolta le loro preghiere e va contro chi opera il male.

 

PUOI LEGGERE ANCHE

Se la malattia ha colpito la tua vita, prega stasera San Giuseppe Moscati per chiedere guarigione

Punti di riflessione

1) Sia le parole di S. Pietro e sia la citazione biblica sono significative. Ci fanno riflettere sulla concordia che deve regnare tra noi, sulla misericordia e sull’amore vicendevole.

2) Anche quando riceviamo il male dobbiamo rispondere col bene, e il Signore, che guarda nell’intimo del nostro cuore, ci darà la ricompensa.

3) Nella vita di ogni uomo, e quindi anche nella mia, ci sono situazioni positive e negative. In queste ultime, come mi comporto?

4) S. Giuseppe Moscati agiva da vero cristiano e risolveva ogni cosa con l’umiltà e la bontà. A un ufficiale dell’esercito che, interpretando male una sua frase, lo aveva sfidato a duello con una lettera insolente, il Santo rispose il 23 dicembre 1924: « Mio caro, la tua lettera non ha scosso affatto la mia serenità: sono tanto piú vecchio di te e comprendo certi stati d’animo e sono un cristiano e ricordo la massima della carità (…]. Del resto a questo mondo non si raccolgono che ingratitudini, e non bisogna meravigliarsi di nulla ».

Preghiera

O Signore, che in vita e soprattutto nella morte, hai sempre perdonato e hai manifestato la tua misericordia, concedimi di vivere in perfetta concordia con i miei fratelli, di non far male ad alcuno e di sapere accettare con umiltà e bontà, a imitazione di S. Giuseppe Moscati, le ingratitudini e l’indifferenza degli uomini.

Ora che ho bisogno del tuo aiuto per…, interpongo l’intercessione del Santo Medico.

Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

Sostieni Papaboys 3.0

0
Dettagli Fatturazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,126FansLike
20,918FollowersFollow
9,929FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Da Lunedì le Regioni cambiano di nuovo colore: ecco cosa ci aspetta

Da Lunedì le Regioni cambiano di nuovo colore: ecco cosa ci...

Cambiano nuovamente i colori delle Regioni italiane Dal 12 aprile 2021 cambieranno di nuovo i colori per le Regioni italiane. Zona arancione: Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio,...