Pubblicità
HomeNewsCaritas et Veritas40 PAROLE PER LA QUARESIMA. 19° giorno, Solidarietà (aiuta il prossimo)

40 PAROLE PER LA QUARESIMA. 19° giorno, Solidarietà (aiuta il prossimo)

Affronta la Quaresima sotto la luce della fede cristiana

Porta sempre con te del cibo extra da dare a chi ne ha bisogno…

SOLIDARIETA’ – Inizia la giornata con la borsa piena e pesante, e vedrai che più cammini e più regali e meno pesa! In questo modo camminiamo per il mondo non pensando e guardando solo noi stessi, ma concentrandoci anche su coloro che ci passano vicino.

Guarda con noi la Quaresima Tube, realizzata per riflettere insieme

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazione: https://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.

Meditazioni per il Lunedì della terza settimana di Quaresima

Vieni in aiuto alla mia infermità, Signore.

La storia del paralitico che giace da molti anni sul bordo della piscina aspettando di poter scendere nell’acqua al momento opportuno è la storia di ogni uomo. Un po’ tutti siamo ciechi o paralitici o sordi o muti. Un po’ tutti possiamo rapportarci all’uomo dalla mano rattrappita o all’idropico. La malattia o il limite appartengono alla nostra condizione umana.

Gesù è il medico che sana e guarisce tutti. Gesù è il Dio che viene in aiuto della nostra debolezza. Gesù è colui che ha realizzato quanto le antiche scritture avevano previsto quando avevano parlato del pastore che porta gli agnellini sul petto e le pecore madri sulle spalle.

Parole per la Quaresima. Solidarietà
Parole per la Quaresima. Solidarietà

Infinita ed indescrivibile è la sua bontà. Egli è compassionevole e misericordioso, lento all’ira e pieno di bontà, non lascia mai andare a mani vuote chi si avvicina a lui, supplicandolo e abbandonandosi alla sua volontà. Dal suo comportamento dobbiamo apprendere che, per essere “conformi” a lui, dobbiamo fare nostri i suoi paradigmi di bontà. Dobbiamo aprirci a soccorrere quanti appaiono ai nostri occhi, e nella storia del mondo, come bisognosi di aiuto.

Di poveri, come diceva Gesù, ce ne sono tanti nel mondo. Non dobbiamo mai smettere di interessarci di loro. È importante che nel povero, nell’ammalato, nell’indigente, noi sappiamo vedere Gesù ed impariamo a chinarci su tutti con la sua bontà.

Non basta infatti dividere il proprio pane con l’affamato o il proprio abito con chi è nudo. Bisogna sapere condividere la propria condizione umana con l’altro come Gesù ha condiviso la sua natura divina con noi e ci ha arricchiti col dono di sé.

Il vero amore sta nel fare propria la povertà altrui senza mai condannare o accusare chi avesse sbagliato.

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,151FansLike
20,918FollowersFollow
9,951FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Vangelo del giorno: Domenica, 18 Aprile 2021

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Domenica 18 Aprile 2021:...

+ Vangelo del giorno: Domenica, 18 Aprile 2021 + Lettura e commento al Vangelo del giorno - Lc 24,35-48: "Così sta scritto: il Cristo patirà...