30.000 firme raccolte in 24 ore per dire no al blasfemo Rufus

1229861_10202423959673390_881949103_n - CopiaROMA – In poche ore l’indignazione del mondo cattolico è salita alta attraverso le reti sociali. 30. 000 le firme raccolte per chiedere al presidente della Rai Tarantola ed al Direttore generale Gubitosi di intervenire. Da due giorni stiamo proponendo all’attenzione dei nostri lettori la presenza di un cantante palesemente blasfemo al Festival di Sanremo che è ai nastri di partenza. Non è possibile, e neanche giusto.

E QUESTO LUNEDI’ I PAPABOYS VANNO A PREGARE E PROTESTARE DAVANTI ALLA RAI A ROMA: Questo lunedì dalle ore 13 alle ore 14 davanti alla Sede Rai di Viale Mazzini 14 si prevedere 1 ora di “picchetto” dei Papaboys (ha aderito inoltre  Militia Christi, Cavalieri Templari Cattolici, Cavalieri di San Bernardo, alcune parrocchie romane, No194). Nella prima mezzora preghiera di riparazione contro la blasfemia del cantante Rufus invitato dalla Rai a Sanremo.

– Chiediamo al presidente della Rai Tarantola ed al direttore generale Gubitosi di intervenire per sospendere l’esibizione del cantante blasfemo, pagato con i soldi pubblici di noi cittadini italiani.
– Ancora una volta si cerca di lanciare un Festival ormai in crisi di valori ed identità, con un attacco contro la famiglia TRADIZIONALE E CONTRO I VALORI CATTOLICI
– Sul web dopo due servizi del sito dei Papaboys si è scatenata la contestazione e sono stati lanciati migliaia di appelli da cattolici italiani per intervenire.
Questi i due servizi:
 
 
DUE PETIZIONI LANCIATE IN QUESTE ORE CHE STANNO RACCOGLIENDO MIGLIAIA DI ADESIONI: ECCOLE:
SE ENTRO DOMANI ALLE 13 NON VERRA’ SOSPESA L’ESIBIZIONE DEL CANTANTE CHIEDEREMO LE DIMISSIONI DEL PRESIDENTE DELLA RAI TARANTOLA E DEL DIRETTORE GUBITOSI ED ALCUNI DI NOI STRAPPERANNO IL CANONE DELLA RAI DURANTE IL PICCHETTO.

 

Redazione Papaboys

28 COMMENTI

  1. Buonasera probabilmente vi è sfuggito un particolare: dio non esiste quindi qualsiasi cosa voi diciate o facciate si fonda su presupposti errati ed avete voce unicamente a causa del fatto che dei pericolosi creduloni come voi occupano ruoli chiave nella società! Un abbraccio!

    • Buonasera probabilmente ti è sfuggito un particolare, ma partiamo dal principio. Purtroppo, e sono seriamente dispiaciuto, devo darti una delusione. I presupposti sui quali hai fondato il tuo commento sono “è vero tutto ciò che voglio” e “non è vero tutto ciò che non voglio”; è chiaro che sono oltremodo errati! Il fatto che tu non voglia avere fede, che tu non voglia incontrare Gesù nella tua vita non ne implica l’inesistenza. Prova a riflettere un pò di più sul significato della parola “Amore” e ci arrivi da solo, perchè, che tu lo voglia o meno, sei fatto per l’Infinito, Dio appunto. E qui veniamo al particolare sfuggito: Dio si scrive con la lettera maiuscola!!! (tutto il resto è puro qualunquismo). Ma rallegrati! Credere all’Amore si può, basta volerlo davvero per sperimentarlo. Pregherò per te! Un abbraccio in Cristo!

      • non importa se scrivi dio o Dio, il problema e che vi sentite in diritto di dire come devono vivere gli altri. occupatevi dei preti pedofili piuttosto

        • non non diciamo come devovno vivere gli altri, ma almeno decidere liberamente come vivere noi, quello si. Riguardo ai preti pedofili non sta a noi agire, noi possiamo solo pregare e, se vedessimo casi plateali i certi, denunciare con la solita determinazione e senza paura

      • Caro Frank,
        è proprio nelle sue parole che viene svelata la grande contraddizione (e a mio avviso la presunzione dell’avere la verità in mano) del credente che critica la legittima idea altrui della non-esistenza di dio. Poiché il credente facendo un “atto di fede” decide di credere a cose non dimostrate né dimostrabili. E’ una contraddizione che può essere facilmente superata conoscendo la definizione dell’espressione “atto di fede”, nonché riconoscendo che la bibbia non è un libro di storia.
        E per piacere.. i sentimenti di amore, pietà, misericordia, ecc.. non sono ad appannaggio esclusivo del club dei credenti. Piantiamola con queste discriminazioni da primi della classe, bastano gli Ebrei per quelle.

    • Buonasera a te, probabilmente ti è sfuggito un particolare: Dio esiste e il fatto che tu non ci creda, non cambia la cosa. Comunque, il rispetto al nostro Credo è dovuto come a quello dei mussulmani (a cui MAI la rai, per paura delle ripercussioni, avrebbe permesso a nessuno di usare e osare blasfemia o qualsivoglia poco riguardo, nei confronti del loro dio!)e di qualunque altra religione. Certo che per un Dio che secondo voi, illuminati non credenti, non esiste, vi ci accanite proprio tanto! Il Signore possa entrare nella tua vita e mostrarti la verità. Un abbraccio a te.

    • Dire che Dio esiste o non esiste, fa parte della singola e rispettabile esperienza di ognuno di noi. Quello, su cui invece, vorrei porgere l’accento, è sulla subdola e bieca trovata di cercar di fare audience attraverso la blasfemia. Converrai con me che questo è l’ultimo scalino in basso della nostra vita sociale e culturale che potevamo aspettarci. Il festival di Sanremo, negli anni ha sempre riunito le famiglie in nome dell’arte canora e della popolarità. Offendere la nostra religione, credenti o meno, sono convinto che sia per tutti uno schiaffo culturale molto doloroso. Mi verrebbe da dire che gli autori di questa “bella” trovata dovremmo mandarli nel paesi musulmani, dove sono molto meno comprensivi e caritatevoli verso chi offende il Dio in cui essi credono.

    • Aldila’ dell’esistenza di Dio,(che poi esiste se lo vogliamo o no) non ti pare che ,l’ironia fatta a questo credo peraltro sublime e unico nella storia,non sia mancanza di rispetto diciamo anche sotto l’aspetto etico e CULTURALE?.Sei andato a scuola?cosa hai imparato?se non credi in Dio almeno studia ,cerca di conoscere.Se non conosci il rispetto piu’ elementare come potrai conoscere oltre?il Dio che non hai ancora conosciuto ti benedica.Ti benedico augurandoti ogni bene.

  2. Vi giuro : vi hanno pubblicato questa pagina su Facebook e io pensavo che fosse un sito satirico CONTRO l’omofobia … ma voi ci credete sul serio !!!

  3. Stento a credere a questo sito… Ragazzi, per il vostro bene, trovatevi un passatempo sano. Uscite con gli amici, andate a teatro, leggete un libro, mettetevi a suonare uno strumento, fate sport… Insomma, fate ciò che preferite, ma uscite da questo delirio.

    Ma poi, non era proprio Gesù Cristo a parlare di tolleranza?
    Se la gente ascoltasse le sue parole, anziché quelle dei preti, questo sarebbe un mondo di gran lunga migliore.

    • Vorrei leggere gli stessi commenti quando esponenti di altre religioni insorgono contro la blasfemia. ..i Cattolici hanno diritto di indignarsi come gli islamici o gli ebrei quando si offende la sensibilità religiosa

      • L’ esistenza delle religioni sono la vera blasfemia contro l’ umanità. Parlate tanto di tolleranza, amore per il prossimo, perdono e libertà, ma siete intolleranti ed oscurantisti oltre l’ estremo! Volete imporre le vostre credenze agli altri con ogni mezzo ed avete anche l’ ardire di considerarvi nel giusto! Che crediate in in dio (e l’ ho scritto volutamente con la lettera minuscola, giacché non attribuisco al suddetto termine alcun valore ontologico/semantico) o in Babbo Natale a me è completamente indifferente, ma trovo indecente ed oltremodo blasfemo la vostra pretesa di inculcare tali credenze agli altri. Finché vi saranno religioni ad imporre i loro assurdi dettami, con le loro schiere di folli esaltati quali questo sito vanta una discreta collezione, il mondo non potrà mai dirsi autenticamente libero.

        • Io credo che la libertà sia essere un credente eppure riconoscere che ci sono persone buone, intelligenti e giuste che non credono…io credo che la libertà sia non credere eppure non aver paura di riconoscere il valore della fede…io credo che chi è veramente libero non dovrebbe aver bisogno di squalificare gli altri per affermare ciò in cui crede o ciò in cui non crede…io credo che chi manca di rispetto agli altri in realtà squalifica prima di tutto se stesso, se proprio dobbiamo vedere questo spettacolo, avanti…ma ci perdiamo tutti!

        • Gentile Lisa, qui non si tratta di imporre la propria credenza a qualcuno ma di rispettare quel che credono gli altri. Se il signor Rufus non crede in Gesù, perché insultarlo pubblicamente insultando in tal modo le milioni di persone che invece ci credono? La sua indifferenza mi lascia indifferente, non per questo mi permetto però di insultarla il ciò in cui crede o in una delle categorie cui appartiene.
          In pace.

    • Veramente, la parola “tolleranza” non è mai stata pronunciata da Gesù. Quindi, faresti bene ad ascoltarLo tu un po’ di più, prima di raccomandarne l’ascolto ad altri.

    • Non e’ giusto offendere Gesu’ e prendere in giro perche’ non se Lo merits,anzi Lui ci ama da sempre e noi non dobbiamo offendere.l’immagine che ho visto sono delusa di come non si rendono conto del male che fanno,scusatemi per prima se mi sono espresso con non linguaggio molta.fine.sono a favore dei cattolici,Gesu’ non si tocca

  4. ho letto alcune risposte ma vedo che si parla sempre di accuse ai preti pedofili forse chi scrive sempre una cosa ha dimenticato che anche lui mediante il battesimo fa parte de l corpo e delle membra vive di Cristo Gesù ed anche lui è chiesa e da quello che ha scritto vedo che copre quel buffone di Rufus . Fratello caro io ti dico e te lo dico non da consacrato , ne da missionario quale io sono , ma te lo dico da cristiano . Tu con il fatto che punti il dito su degli altri devi capire una cosa anzi ne devi capirne tre di cose .
    la prima cosa che devi capire che anche tu appartieni a Dio per mezzo di Gesù Cristo mediante il tuo battesimo ricevuto .
    La seconda cosa che devi capire e che di scandali di preti pedofili ci sono ma sono uno su mille e la chiesa sta allontanando questi preti pedofili ma come Gesù ha misericordia di te anche tu devi avere misericordia di loro e poi non bisogna fare dei preti e di tuti noi consacrati tutta erba un fascio perché la maggior parte dei preti e di tutti noi consacrati siamo persone oneste e che non abbiamo commesso nulla del genere quindi stai attento come parli e poi la pedofilia c’è anche nei laici non consacrati alla vita religiosa e sacerdotale quanti padri di famiglia fanno abusi sessuali sui figli ? ce ne sono ma non creano notizia sui giornali come la crea un consacrato prete o missionario . la terza cosa che devi capire che Gesù sulla croce ha dato la sua vita anche per te e tu cosa fai per lui ?

  5. ho letto messaggi assolutamente demenziali, non oso pensare a chi li ha inviati. pur con tutti i difetti che questo sanremo possa avere (in primis i compensi dei conduttori ed alcune scelte musicali abbastanza discutibili) non credo che sia il palcoscenico giusto dove far esibire questo guitto di dubbia moralità. voi che criticate e dite che Dio non esiste ovviamente negherete anche l’esistenza di altre fedi. ad esempio Hallah. Allora perchè non fate una cosa: andate in un paese di fede musulmana e mettetevi su un palco a prendere per il culo il loro Dio. Sapete cosa succede? che voi a casa ci ritornate a pezzetti.

  6. Noi ci lamentiamo perchè come cristiani stanno offendendo Gesù Cristo, il Salvatore dell’umanità intera. Io non giudico la vita di nessuno e spero che tanti fratelli che non hanno ancora avuto il piacere di incontrarlo possano farlo presto…Ma una rete che deve essere di tutti gli italiani lo deve esprimere pienamente non pensare all’audience fragandosene anche della nostra Costituzione. Poi che purtroppo la maggior parte della comunicazione è in mano a satana è vero e allora dire di un prete pedofilo senza dubbio attira più di una persona qualunque o di un vip…Gesù ci ha invitato ad amare tutti lasciandoci liberi di scegliere, rispettate chi ha scelto di seguirlo come noi preghiamo per voi perchè lo seguiate e vi lasciamo liberi nella scelta e tutto questo lo facciamo perchè vi vogliamo e perchè possiate vivere pienamente seguendo la Via, la Verità, e Vita che sono solo in Cristo Gesù!!! Spero possiate scoprirlo presto

    • in pratica non hai detto niente, se non frasi sconnesse. che poi, come continuate a dire, la RAI è pagata dai contribuenti ma una buona fetta dagli azionisti pubblicitari (giusto per ricordarlo, perchè col canone degli italiani la RAI compra giusto la carta igienica per gli uffici). il nesso con la costituizione? buh, non s’è capito. tv di tutti gli italiani, allora tutti hanno diritto ad esprimersi e ad esibirsi. amen!

    • CARA RAI RICRDATI CHE IL RISPETTO E’ TALE QUANDO E’RECIPROCO ,RICORDALO SEMPRE,E DEVI AVERE RISPETTO ANCHE DI CHI TI FINANZIA ONESTAMENTE PAGANDO IL CANONE, ABBIAMO QUESTO DIRITTO ANCHE COME CITTADINI E CREDENTI DI ESSERE RISPETTATI,PERCIO’ TI CHIEDO DI GETTARE IL TUO LETAME ALTROVE,MA BASTA IN CASA NOSTRA,VAI UN PO’ A FARE LA FURBA NEI PAESI ARABI CHE POI CI RACCONTIAMO QUANTO INDICE DI ASCOLTO HAI AVUTO.

  7. Siamo ostaggi di questa generazione che crede di essere sempre giovane e che esprime il proprio presunto giovanilismo attraverso queste scelte che vogliono essere provocatorie e alla moda, distanti anni luce da quello che sono e sentono realmente i giovani di oggi e non solo loro.
    A queste persone che sono purtroppo ai vertici di tutto il sistema mi unisco nel dire BASTA NON NE POSSIAMO PIU’.
    Anch’io potessi non pagherei il canone. Che tristezza….

  8. Ciao sono salvo anchio firmo contro il cantante satanico al festival di Sanremo . La rai si deve solo vergognare per come si comporta . Dovremmo scendere tutti nelle piazze a farci sentire , perché la chiesa cioè noi dobbiamo stare muti difronte a tale indignazione contro dio . Siamo stanchi . Nn pagate il canone Rai vergogna

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome