Home News Pax et Justitia 22 gennaio 2021, data storica. Un mondo senza armi nucleari. L'obiettivo adesso...

22 gennaio 2021, data storica. Un mondo senza armi nucleari. L’obiettivo adesso è possibile

Il Trattato Onu che mette fuorilegge gli ordigni atomici entra in vigore il 22 gennaio. Attesa per le mosse dei «nuovi» Stati Uniti. L’appello di Papa Francesco a favore della pace

Oggi, dopo aver ottenuto la 50esima ratifica il 24 ottobre scorso, entrerà in vigore il Trattato che ne proibisce il possesso, oltre all’impiego.

Una rivoluzione copernicana strategica scrive Avvenire, edizione on line. Le potenze atomiche e i loro alleati, inclusa l’Italia, dopo averlo invano boicottato o guardato con sospetto, hanno rifiutato di aderire al bando. La loro posizione, però, non è solo minoritaria: è ufficialmente illegale. È il «primo strumento giu- ridicamente vincolante che vieta esplicitamente questi ordigni, il cui utilizzo ha un impatto indiscriminato, colpisce in breve tempo una quantità di persone e provoca danni all’ambiente di lunghissima durata », ha detto papa Francesco ieri, al margine dell’Udienza generale.

Abbiamo realizzato un video servizio sul canale YouTube della Redazione Papaboys per condividere insieme questa bella opportunità!

Per iscriverti gratuitamente al canale You Tube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.

Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

E ha aggiunto: «Incoraggio vivamente tutti gli Stati e tutte le persone a lavorare con determinazione per promuovere le condizioni necessarie per un mondo senza armi nucleari, contribuendo all’avanzamento della pace e della cooperazione multilaterale», di cui l’umanità ha tanto bisogno.

Un appello più volte ripetuto da Jorge Mario Bergoglio. «L’uso dell’energia atomica per fini di guerra è, oggi più che mai, un crimine, non solo contro l’uomo e la sua dignità, ma contro ogni possibilità di futuro nella nostra casa comune», aveva detto il 24 novembre 2019 al Memoriale della pace di Hiroshima.

Memoriale della pace di Hiroshima
Memoriale della pace di Hiroshima

L’«eliminazione totale delle armi nucleari diventa sia una sfida sia un imperativo morale e umanitario », ha ribadito nell’enciclica Fratelli tutti. Non sorprende, dunque, che la Santa Sede sia stata il primo Stato a sottoscrivere il bando Onu. E la sua moral suasion ha contribuito a sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sull’urgenza di un «disarmo integrale». Costruito grazie a un lavoro di concerto globale. Proprio su quest’ultimo punto qualcosa si muove nello scenario internazionale. Il nuovo inquilino della Casa Bianca ha più volte promesso un ritorno al multilateralismo dopo gli strappi dell’era Trump.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,985FansLike
20,877FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Giovanni Paolo II e Lourdes

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione...

Ogni Giorno Una Lode a Maria, 2 marzo 2021. Tredicesima apparizione di Lourdes O Santa Madre di Dio, che stai davanti al Signore, ricordati di...