10 stelle potenti per i giovani. Idea che nasce dal Sinodo che si chiude!

Il Sinodo è stato “una policromia di colori e una polifonia di lingue”, la presenza dei giovani ci ha fatto “sperimentare il vento della Pentecoste”. Lo ha sottolineato il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana, intervenendo al briefing dedicato alla XV Assemblea generale ordinaria del Sinodo dei vescovi, sul tema: “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”.

Il porporato ha apprezzato la concretezza degli interventi dei giovani, molti dei quali hanno parlato anche di solitudine, chiarendo che i ragazzi nel mondo hanno bisogno di qualcuno che “riscaldi il loro cuore”. Nonostante “la cultura del frammento”, dove il “relativismo” sembra avvolgere tutto, ha proseguito, il mondo giovanile ha un’incredibile “sete di infinito”. Nei giorni in Vaticano abbiamo sperimentato la bellezza del “camminare insieme”.

briefing sinodo giovani

Le 10 stelle da seguire

Vi proponiamo 10 stelle da seguire, emerse dalle relazioni dei circoli minori della giornata di lunedì 22 ottobre 2018.

Coraggio ragazzi, queste 10 stelle da seguire sono per voi!

1. La stella della fede – Kerygma e catechesi – «La fede si rafforza donandola» (Redemptoris missio, 2). In cammino con Maria, madre della Chiesa riscopriamo la centralità dell’annuncio e della formazione catechistica — Esposizione del Credo anche con l’arte, la spiritualità, la musica, la letteratura — «Sono stato crocifisso con Cristo e non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me. Questa vita nella carne, io la vivo nella fede del Figlio di Dio che mi ha amato e ha dato se stesso per me» (Galati, 2, 20).

2. La stella del cuore – Itinerari di vita spirituale basati su una “carta dell’alleanza” da suggerire ai giovani che vogliono crescere nella fede in vista del discernimento vocazionale; itinerari scanditi da tappe necessarie per graduare e verificare il cammino di crescita fisica e spirituale; itinerari che approdano alla scelta di un anno di noviziato sociale ed ecclesiale (stile servizio civile) che educa alla corresponsabilità e alla collaborazione — «Allora Gesù, fissatolo, lo amò e gli disse: “Una cosa sola ti manca: va’, vendi quello che hai e dallo ai poveri e avrai un tesoro in cielo; poi vieni e seguimi”» (Marco, 10, 21).

3. La stella della sapienza – Itinerari di formazione sociale: articolare l’apprendimento e la messa in pratica della dottrina sociale della Chiesa «Il Dio affidabile dona agli uomini una città affidabile» (Lumen fidei, 50) — «In conclusione, fratelli, quello che è vero, quello che è nobile, quello che è giusto, quello che è puro, quello che è amabile, quello che è onorato, ciò che è virtù e ciò che merita lode, questo sia oggetto dei vostri pensieri. Le cose che avete imparato, ricevuto, ascoltato e veduto in me, mettetele in pratica. E il Dio della pace sarà con voi!» (Filippesi, 4, 8-9).

Gesù

4. La stella della teologia – Nuova domanda di formazione teologica. Il popolo cristiano, vivendo immerso in un pluralismo di opinioni, chiede percorsi di formazione biblica e teologica fuori delle istituzioni accademiche anche online. «Adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi» (1 Pietro, 3, 15).

5. La stella del samaritano – Servizi concreti e generosi. La Chiesa come ospedale da campo e palestra che offre supporti (web, sentimenti ed emozioni, sport, arte, lavoro…) e recuperi (dipendenze da droga, alcool, digitale, gioco, depressioni,…) — (cfr. Luca, 10, 29-37).

6. La stella dell’esodo. Popolo in cammino in senso geografico (rete mondiale tra giovani delle varie diocesi e comunità religiose) e in senso missionario (stage di servizio reciproco e di evangelizzazione) — «Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli: se avete amore gli uni per gli altri» (Giovanni, 13, 35).

7. La stella della speranza. Circa i giovani migranti promuovere l’aiuto in patria attraverso le Chiese particolari, distinguendolo dall’aiuto a chi esce o vuole uscire affrontando ogni tipo di rischio. — Con il messaggio di Papa Francesco impegnarsi in accoglienza, protezione, promozione e integrazione (intesa anche come interazione) — «Tra voi, però, non è così; ma chi vuole diventare grande tra voi, sarà vostro servitore» (Marco, 10, 43).

8. La stella di Abramo – Formazione interculturale e interreligiosa delle nuove generazioni. Educazione alla preghiera, alla pace e alla condivisione — «Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode. Alcuni Magi giunsero da oriente a Gerusalemme e domandavano: “Dov’è il re dei giudei che è nato? Abbiamo visto sorgere la sua stella, e siamo venuti per adorarlo”» (Matteo, 2, 1-2).

giovani e croce

9. La stella dell’amore – Formazione pastorale chiara ed esigente di adolescenti, fidanzati e giovani coppie. Tutti gli uomini e le donne sono figli e figlie di Dio: contrastare ogni discriminazione per il colore della pelle o per la religione, per l’identità di uomo e di donna, per le scelte associative e le possibilità economiche e culturali. Distinguere il piano psicologico da quello morale. — «Nell’amore non c’è timore, al contrario l’amore perfetto scaccia il timore, perché il timore suppone il castigo e chi teme non è perfetto nell’amore» (1 Giovanni, 4, 18).

10. La stella della PasquaRiproporre il giorno del Signore. La forza e la consolazione della liturgia che celebra Gesù crocifisso e risorto di fronte a ogni tipo di fragilità (personale, coniugale, professionale,…) e di fronte all’enigma della morte (di familiari, amici di scuola o lavoro,…) — «Se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto» (Giovanni, 12, 24).

«Io, Gesù, ho mandato il mio angelo, per testimoniare a voi queste cose riguardo alle Chiese. Io sono la radice della stirpe di Davide, la stella radiosa del mattino» (Apocalisse, 22, 16).

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome