​Si impicca, il cuore smette di battere poi il miracolo: i medici lo salvano

Ormai il suo cuore aveva smesso di battere. Era in arresto cardiaco. E i parenti che lo hanno trovato impiccato avevano ormai perso la speranza, distrutti dal dolore. Invece il miracolo: uno di quelli che solo il personale medico del 118 è capace di fare e che spesso restano “nascosti”, come tutti gli interventi in cui il privato e la sofferenza di una persona vengono prima di ogni qualsivoglia protagonismo.

pronto_soccorso_macerata-3

Un miracolo di cui sono capaci solo le forze dell’ordine formate per il primo soccorso, in questo caso i carabinieri. Questa volta gli angeli in camice bianco e in divisa hanno salvato, ieri pomeriggio, domenica 8 novembre, un uomo di 50 anni che vive in un paese del Medio Friuli. Una persona che, in un grave momento di sconforto e profonda depressione, aveva deciso di farla finita.

Quella corda attorno al collo è stata tolta in un istante e ogni manovra di rianimazione necessaria eseguita a perfezione: i militari dell’Arma hanno fatto il massaggio cardiaco fino a che l’equipe medica è giunta sul posto dopo pochi minuti e ha stabilizzato il 50enne, portandolo poi in ospedale. È vivo grazie a loro e sarà seguito adesso dal servizio sociale che lo aiuterà ad affrontare il difficile, ma possibile, cammino della guarigione; per tornare ad amare la vita.


Redazione Papaboys (Fonte www.ilmattino.it)

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome