Satana odia tutto, ma soprattutto la Misericordia. Leggi cosa ti dice oggi Santa Faustina….

DAL DIARIO DI SANTA FAUSTINA KOWALSKA “SATANA ODIA SOPRATTUTTO LA MISERICORDIA”

1 – Ostacoli. — Da una lettera del professor Sopocko, mi convinsi che è Dio soltanto a condurre direttamente questa causa. Come fu Lui ad iniziarla, così sarà Lui a condurla a termine. Se in essa non vi fosse predisposta una grande gloria per Iddio e un vantaggio immenso per molte anime, non verrebbe ostacolata in questo modo. Bisogna dire che il demonio si rende conto di quanto perderà in avvenire dalla sopravvivenza di questa causa della Misericordia. Adesso capisco che satana odia soprattutto la Misericordia, ma la Parola del Signore non resterà inefficace. È una Parola viva, e le difficoltà non soffocheranno l’opera voluta da Dio, ma dimostreranno che l’opera della Misericordia proviene realmente da Lui.

2 – Contrarietà. — Oggi ho conosciuto che il professor Sopocko, il sacerdote assegnatomi da Dio come mia guida, va incontro a grandi contrarietà a cagione dell’impresa che egli assunse in collaborazione con me. Lo contrasteranno perfino anime buone e zelanti della gloria divina. Se egli non perderà il coraggio e non abbandonerà ogni cosa, sarà dovuto a un particolare aiuto del Signore.

3 – Persecuzioni. — Anch’io mi trovo fra persecuzioni e sofferenze. Una delle suore fra quelle che meglio mi conoscono ebbe a dirmi: «Sorella, ho l’impressione che le difficoltà spuntino sotto i suoi passi, ma ho notato che Gesù non è estraneo a un tale trattamento. Tenga duro, sorella, e conservi la sua fedeltà al nostro Signore. La pazienza nelle contrarietà rafforza l’anima». Mi disse Gesù: «Tutti questi ostacoli non serviranno ad altro che a realizzare il mio volere. Fa’ ciò che puoi, e lascia a me il resto».

4 – Sicurezza. — Gesù mi fece conoscere che siamo come polvere ai suoi piedi, e concluse: «Per questo motivo, non t’affliggere. Vedi bene che gli avversari in sé sono impotenti e, se permetto loro un trionfo passeggero, lo faccio per i miei imperscrutabili disegni». Mi sentii invasa da un’immensa sicurezza, scorgendo come tutto dipenda solo dal Signore.

Fonte: Un pensiero per ogni giorno dell’anno – tratto dal Diario di S. Faustina
(a cura di Don Carlo Vivaldelli)

Grafica della sorella Costanza Cavallaro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here