Il piccolo Rodrigo si è salvato nella scuola crollata in Messico e dice: ‘Ho sentito Gesù vicino a me’

«Pensavo fosse un brutto sogno, non ce la facevo a credere che stesse davvero succedendo»: così ha raccontato la sua fuga dalla macerie della scuola Enrique Rebsamen uno dei bambini che è sopravvissuto al crollo del palazzo.

Intervistato insieme al padre davanti a quello che resta della sua scuola, il piccolo Rodrigo Heredia ha raccontato come «appena ho sentito che tutto si muoveva ho cercato di scendere al piano terra, ma ho sentito qualcosa di molto grosso che cadeva e ho visto una colonna di fumo». E poi dice: ‘Ho sentito Gesù vicino a me, credo che mi abbia salvato proprio lui’.




Rodrigo ha cercato allora di riunire quattro amici per portarli verso il punto di riunione previsto dai piani di emergenza, ma è riuscito a trovarne solo due e «arrivati sul posto l’uscita era bloccata, sicché abbiamo dovuto scalare un muro per poter fuggire».

«Credo che un mio amico è riuscito a salvarsi scappando da una finestra che dava sulla strada, e un altro è in ospedale, ma fuori pericolo», ha aggiunto il bambino, che ammette che «non sono ancora riuscito ad accettare quello che è successo: per me continua a sembrare un incubo»




Redazione

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

Il perdono di Assisi
Cento giorni con Gesu
In vacanza con il diavolo

Una proposta

Commenti

Aggiungi il tuo commento