Papa Francesco sarà in preghiera davanti alla “Madonnella” di Padre Pio

Il Papa donerà una corona del Rosario . Domani Papa Francesco sarà Pietrelcina e in occasione della visita pastorale nella terra natale di Padre Pio donerà una corona del Rosario all’effige sacra di Maria SS. della Libera, patrona del paese, della quale Padre Pio era fervente devoto. A comunicarlo Padre Pio Tv è il guardiano della fraternità di Pietrelcina, fr. fortunato Grottola.

La statua attualmente si trova nella chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli di Pietrelcina, dove il giovane sacerdote fr. Pio ha presieduto il 14 agosto la Prima Messa. L’appellativo dato alla  Vergine risale alla storia agiografica del Vescovo San Barbato, che, nel 663, chiese alla Madonna delle Grazie, venerata a Benevento, la liberazione dall’assedio dell’Imperatore bizantino Costante II. Per grazia ricevuta, fu propagato il culto della Madonna invocata come liberatrice con il titolo, appunto, della “Libera”.

La Madonnella e i pucinari

Come ricordato dai frati cappuccini di Pietrelcina la devozione dei “pucinari” (abitanti di Pietrelcina) per Maria Santissima della Libera affonda le sue radici in epoca remota. Nel XVI secolo esistevano una Cappella e una confraternita dedicate alla Madonna. Nel 1688, un forte e vasto terremoto distrusse la chiesa e la statua andò irrimediabilmente danneggiata da dover essere sostituita con un quadro, tuttora conservato nella chiesa parrocchiale di «S. Maria degli Angeli». Nel 1854, l’epidemia di colera aveva colpito la Campania e si diffuse anche in paese. Dopo molti decessi, il 3 dicembre, con una processione penitenziale, fu invocata l’intercessione di Maria SS. della Libera. La speranza e la fede non furono deluse: il miracolo fu evidente perché da quel giorno le morti per il colera cessarono drasticamente.

La “Madonnella” nostra

Tante le testimonianze, legate a episodi familiari e sociali, che hanno intensificato la devozione alla “Madunnella nostra”, come soleva chiamarla Padre Pio. Il piccolo Francesco Forgione in un componimento scolastico ci fa capire quanto era legato alla Madonna della Libera che lo gratificò il piccolo con frequenti apparizioni. Da giovane sacerdote, sostava lungamente nel ringraziamento ai piedi del simulacro della Madonna della Libera ed ebbe molte estasi che lo lasciavano spesso privo dei sensi. Anche lontano dalla sua terra ha sempre manifestato la sua nostalgia e affezione verso questa Madre e non dimenticava mai di chiedere della festa patronale. Nella sua cella di S. Giovanni Rotondo, tra i suoi ricordi, spicca una bella foto della Madonna di Pietrelcina e la corona del rosario, che la madre terrena, Peppa, gli aveva regalato il giorno della sua partenza per il noviziato.

Con la corona sgranata in mano e dinanzi alla cara immagine della Libera, donata da Mamma Peppa, quando lasciò casa sua nel 1903, Padre Pio esalò l’ultimo respiro.

Ai suoi figli spirituali, Padre Pio ricorderà sempre: «Amate la Madonna e fatela amare; recitate sempre il suo Rosario».

La statua della Madonna sarà portata in processione a Piana Romana alle 17

Fonte: PadrePio TV

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

Santità al femminile. Donne determinate e forti
Francesco d'Assisi
Cento giorni con Gesu

Una proposta

Commenti

Aggiungi il tuo commento