Papa Francesco rinnova la Commissione Cardinalizia dello IOR

La Sala stampa della Santa Sede, ha reso pubblico il comunicato con cui si annuncia a nome del Santo Padre Francesco, il  rinnovamento della Commissione Cardinalizia di vigilanza dell’Istituto per le Opere di Religione, più comunemente conosciuto come IOR. Tra i membri spicca la nomina del nuovo segretario di Stato Mons. Piero Parolin. La nota è redatta in lingua italiana ed inglese. Continua l’opera di rinnovamento iniziata da Benedetto XVI e portata avanti da Francesco. Ecco il testo:

COMUNICATO: COMMISSIONE CARDINALIZIA DI VIGILANZA DELL’ISTITUTO PER LE OPERE DI RELIGIONE-. Il Santo Padre ha rinnovato, per il prossimo quinquennio, la Commissione Cardinalizia di vigilanza dell’Istituto per le Opere di Religione, che risulta ora composta dagli Eminentissimi Signori Cardinali: Christoph Schönborn, Arcivescovo di Wien; Thomas Christopher Collins, Arcivescovo di Toronto; Jean-Louis Tauran, Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso; Santos Abril y Castelló, Arciprete della Basilica Papale di Santa Maria Maggiore; e dall’Eccellentissimo Monsignor Pietro Parolin, Arcivescovo tit. di Acquapendente, Segretario di Stato.

PRESS RELEASE: COMMISSION OF CARDINALS OVERSEEING THE INSTITUTE FOR THE WORKS OF RELIGION-. The Holy Father has renewed, for the next five years, the Commission of Cardinals overseeing the Institute for the Works of Religion (IOR). The Commission is as of now made up of the following Cardinals: Christoph Schönborn, Archbishop of Vienna, Thomas Christopher Collins, Archbishop of Toronto, Jean-Louis Tauran, President of the Pontifical Council for Interreligious Dialogue,Santos Abril y Castilló, Archpriest of the Papal Basilica of St Mary Major, His Excellency Msgr Pietro Parolin, Titular Archbishop of Acquapendente and Secretary of State.

Cosa è cambiato nella nuova commissione? L’unico porporato di quella uscente a essere presente nella nuova è Tauran. Lasciano i loro incarichi l’ex Segretario di Stato Tarcisio Bertone, il brasiliano Odilo Pedro Scherer, l’indiano Telesphore P. Toppo ma anche il Presidente dell’Apsa Domenico Calcagno, new entry del 16 febbraio 2013, all’ultimo rinnovo voluto da Benedetto XVI. Un rinnovo, quello dell’ormai dimissionario Papa Ratzinger, che fu contestuale alla nomina di Ernst von Fryeberg alla guida dello Ior, dopo diversi mesi in assenza di presidente. Si vedrà quale di questi porporati sarà designato dai colleghi come responsabile, alla prima riunione della nuova commissione. Nello statuto dello Ior, all’articolo 5, si prevede infatti che il presidente venga eletto dagli altri membri.

La redazione Papaboys

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

La vita secondo l'aurora
Cento giorni con Gesu
Gli insegnamenti di Benedetto XVI

Una proposta

Commenti

Aggiungi il tuo commento