Le tappe del viaggio di Papa Francesco in Ecuador, Bolivia e Paraguay

Le tappe del viaggio di Papa Francesco in Ecuador, Bolivia e ParaguayTre Stati latinoamericani, cominciando dal nordovest per poi scendere in diagonale verso sud, tagliando sul Perù e arrivando a sfiorare la “sua” Argentina. È questa la mappa del percorso che per 9 giorni, dal 5 al 13 luglio prossimi, porterà Papa Francesco a visitare in sequenza Ecuador, Bolivia e Paraguay, secondo il programma ufficiale del viaggio apostolico reso noto dalla Sala Stampa della Santa Sede.

Tappe in Ecuador
A Quito, capitale dell’Ecuador, Francesco atterrerà nel primo pomeriggio del 5 luglio, ora locale, e pronuncerà il suo primo discorso allo scalo internazionale “Mariscal Sucre”. La mattina seguente si sposterà in aereo per Guayaquil per presiedere la Messa davanti al Santuario della Divina Misericordia, quindi rientro a Quito per la visita di cortesia al presidente della Repubblica e una sosta nella cattedrale. Martedì 7, l’agenda prevede l’incontro con i vescovi ecuadoriani, la Messa, l’incontro col mondo della scuola e dell’università e quello con la società civile. Ancora due impegni porteranno il Papa, la mattina dell’8 luglio a visitare la Casa di riposo delle Missionarie della Carità e a incontrare clero, religiosi, religiose e seminaristi locali nel Santuario nazionale mariano “El Quinche”.

Tappe in Bolivia
Nel pomeriggio dell’8 l’aereo papale atterrerà all’Aeroporto internazionale di “El Alto” a La Paz, capitale della Bolivia. Dopo la cerimonia di benvenuto, le ore seguenti vedranno Francesco rendere una visita di cortesia al presidente nel Palazzo del governo e a intrattenersi con le autorità civili nella Cattedrale di La Paz. In serata, il Papa sarà ancora sull’aereo diretto a Santa Cruz de la Sierra dove la mattina seguente celebrerà la Messa e nel pomeriggio sarà insieme a sacerdoti religiosi, religiose e seminaristi boliviani per poi concludere la giornata prendendo parte al secondo Incontro mondiale dei movimenti popolari nel centro fieristico Expo Feria. Anche in questo caso, prima della partenza per il Paraguay, la mattina del 10 luglio sarà dedicata alla visita al Centro di rieducazione Santa Cruz-Palmasola e all’incontro con i vescovi della Bolivia.

Tappe in Paraguay
Per le 15 ora di Asunción è previsto l’arrivo del volo papale in Paraguay, cui seguirà la rituale cerimonia di benvenuto all’aeroporto internazionale “Silvio Pettirossi”. Istituzionali saranno i primi impegni di Francesco, dapprima nel Palazzo de Lopez per la visita di cortesia al presidente della Repubblica e a seguire con l’incontro con le autorità e con il Corpo diplomatico. Sabato 11 luglio, di buon mattino il Papa sarà tra i piccoli ricoverati dell’Ospedale generale pediatrico “Niños de Acosta Ñu”, poi presiederà la liturgia eucaristica sul piazzale del Santuario mariano di Caacupé. Nel pomeriggio, Francesco sarà con i rappresentanti della società civile per poi presiedere la celebrazione dei Vespri con il clero e i religiosi del Paese, assieme ai membri di Movimenti cattolici, nella Cattedrale dell’Assunta. L’ultimo giorno di permanenza si aprirà con la visita del Papa alla popolazione di Bañado Norte, proseguirà con la celebrazione della Messa nel Campo grande di Ñu Guazú e con l’incontro con i vescovi locali. La conclusione del viaggio apostolico, nel pomeriggio, sarà suggellata dall’incontro con i giovani paraguayani quindi, verso le 19 locali, la partenza in aereo per Roma. L’arrivo allo scalo romano di Ciampino è previsto per le 13.45 del 13 luglio.

A cura di Redazione Papaboys fonte: Radio Vaticana

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

DOPO ANNI DI ATTESA E' FINALMENTE ARRIVATO IL DOCUMENTO DESTINATO A CAMBIARE RADICALMENTE IL MODO DI FARE CATECHESI IN ITALIA
Il desiderio allarga il cuore
100 preghiere ai santi dell'impossibile

Una proposta

Commenti

Aggiungi il tuo commento