Con i miei occhi ho visto davvero un Dio che guarisce, e voglio testimoniarlo!

Cari amici, come ogni anno vado in un luogo speciale chiamato Medjugorie, con gioia desidero portarvi con me. Ora vi chiedo un pò di pazienza nella lettura, vi racconto la mia esperienza. Riguarda ognuno di voi, sono convinto che vi piacerà 🙂 Buona lettura!

Medjugorje: Cosa accadrà dopo che i 10 segreti saranno svelati.

Anche a voi cari alunni,cari genitori,cari colleghi! Quanta gioia il Signore mi ha donato e me la dona ogni giorno se solo lo cerco. Alle volte gli eventi della vita ci scoraggiano,ci fanno sembrare come degli struzzi quando si nascondono con il collo sotto la sabbia. E allora non salutiamo nessuno,non viviamo più perchè i nostri problemi ci schiacciano. C’è poco da fare,almeno si pensa. E allora si pensa di superarli non pensandoci magari, ognuno crede di superarli nei modi più svariati,molti perdono la strada e si perdono con :feste ogni sera,alcool,fumo,droga,altro…etc. Ma i problemi restano sempre là,diventano più forti e assillanti dopo tanto divertimento.
 E tanti anni fa ero anche io appensantito ,mio nonno stava morendo. Mio nonno che ha conosciuto Padre Pio e che ogni volta mi raccontava come era bello parlare con lui,come ogni volta gli indicava la strada da seguire,senza che lui aprisse bocca!

 Lo stesso mio nonno che ogni giorno quando ero bambino prendeva la mia piccola mano e con le sue mani grandi mi invitava a pregare ,tenendomi sulle ginocchia mentre apriva la Bibbia e mi leggeva i salmi.( il mio preferito era il 23,meraviglioso) Nei suoi ultimi giorni,quando lo accompagnavo verso la sua camera da letto,nel corridoio sentivo sempre dentro di me,sotto il quadro del cuore di Maria e del cuore di Gesù :figlio mio,vieni a Medjugorie. E lo sentivo ogni giorno sempre più forte.  Nel frattempo mio nonno morì. Prenotai immediatamente e continuavo spesso a trascinarmi, a non vivere al 100% la mia vita. Una volta arrivato a Medjugorie accadde qualcosa di meraviglioso.

loading…


Sapete adoro le fiabe, le favole e disegnarle, ma quel giorno Dio ha scritto una fiaba d’amore nel mio cuore, per sempre. Ero sempre un po’ appesantito dalle sofferenze e da altre problematiche. Durante l’apparizione verso le 12 in agosto accade qualcosa, dall’inizo alla fine dell’apparizione alla veggente : Il sole diventa rosso,viola,azzurro,inizia ad ingrandirsi e a rimpicciolirsi per poi ingrandirsi nuovamente,come un grande cuore che pulsa e inizia a ruotare. Piango di gioia,senza quasi rendermene conto e sento dentro di me solo la pace,tutte le mie sofferenze erano svanite,provavo solo una grande grande gioia.

Abbiamo visto questo in 60,000 persone.

Mio nonno era lì con me. Lo so. Con le sue mani grandi ancora una volta mi aveva portato da Gesù. Gesu’ aveva fatto scomparire ogni mia sofferenza,ricordandomi che dobbiamo vivere nel mondo come se non fossimo del mondo. La nostra vita qui sulla terra scorre veloce,è frenetica ed è un attimo agli occhi di Dio ma deve essere una continua lode.
 

Dio ci ha creato per essere FELICI.  Così come c’è Dio c’è anche Satana.

So che magari oggi non si pensa molto a questo. Ho molti amici esorcisti,tra questi Padre Cipriano,il primo esorcista al mondo con la quale ho avuto la fortuna di vedere la potenza di Dio che libera e di poter parlare e di essere benedetto. Satana si diverte oggi. Mette tutti i nostri problemi in un bicchiere,ce lo fa vedere ogni giorno. Ogni giorno siamo con la testa china nei nostri problemi. E l’acqua diventa sporca. Ci sentiamo distrutti,non preghiamo. Non “ci” fa pregare. Ma dobbiamo lasciare il nostro bicchiere un attimo. Alzare gli occhi e guardare il cielo,basta solo questo. E pregare. La nostra vita cambia se permettiamo a Dio di cambiarla. Potenti sono ogni giorno il rosario e anche la coroncina della Divina Misericordia da recitare alle 3 se possibile,l’ora in cui Gesù muore sulla croce. Mi reputo fortunato perchè a soli 31 anni ho visto tutto lo splendore di Dio e i suoi santi doni che ci fa ogni giorno.




Durante un mio ultimo viaggio sono andato a Torre le Nocelle da Padre Michele Bianco, sacerdote con molti doni dello Spirito Santo e di guarigione, e lì ho visto durante la messa di guarigione ciechi ritornare a vedere e piangere di gioia, storpi camminare.

Ho visto Dio che guarisce. Ho visto Dio che guarisce anche una persona a me molto cara,da un male incurabile dopo 8 anni di sofferenze a letto. Il giorno dopo anche una mia cara amica mi chiama e mi comunica la stessa cosa:  sua sorella dopo anni è guarita. Il giorno dopo.

Un ‘altra gioia grande che Dio mi ha donato durante il festival dei giovani è conoscere la veggente Marja: Dopo esser passato da una comunità di recupero,mi trovo davanti casa sua. Tanta gente suona ma non entra. Erano andati tutti via. Prendo il mio rosario lo alzo al cielo e dico :Mamma io devo entrare.Se è nella tua volonta’ entrerò,Te lo chiedo recitando 10 ave maria,se lo desideri entrerò altrimenti non importa. Recito le 10 ave,con la testa china e gli occhi chiusi.

Dopo l’ultima ave maria,apro gli occhi. Vicino a me c’è una signora che apre il cancello e mi dice di entrare con le mani dicendo qualcosa. Non la conoscevo. Una volta entrato incontro un bambino in bici. Mi dice di uscire e provare a suonare.Continuo a pregare.

 Citofono. Mi rispondono :”Chi è?
“ Salve vorrei incontrare Marja se è possibile”
-Sono io Marja In quel momento il cuore mi sale in gola.
-Posso entrare? -Si vieni recitiamo la coroncina della Divina Misericordia.
Erano le 3 in punto.
Mi vede arrivare e con gioia mi sorride e mi dice : -Ehi ma sei tu!
-Le sorrido mentre mi sembra di conoscerla da sempre Eravamo pochi quasi una decina.
 Ho detto le mie intenzioni scoppiando in lacrime, mi ha detto che le avrebbe presentate alla Madonna. Le raccomando anche tutte le intenzioni di preghiera del mio gruppo,della mia parrocchia e di tutti i miei amici di Bari.
 Poi abbiamo pregato con canti melodiosi e tanta pace nella sua cappella privata.
Si parlava di quanto sia importante creare gruppi di preghiera dedicati alla Madonna e di pregare per le sue intenzioni,lasciando le nostre da parte.

 Ci lasciamo con un sorriso,una sua amica mi disse: -La Madonna oggi ti ha fatto un regalo -Perchè? -Perchè Marja non riceve durante il festival Allora capii che su 100,000 persone solo 8 erano entrate.
 E allora dissi a Marja :Ieri durante l’adorazione in ginocchio ho detto questo: Gesù,ho fatto tanta strada,potrei chiederti qualcosa… ma non chiedo nulla.Sono felice di essere qui. Si Gesù..se vuoi fammi un regalo. Marja mi sorride è felice.
 Mi saluta amorevolmente,prima scattiamo una bella foto ricordo. Ho scoperto Dio che Dona. Da qui nasce la mia volontà di creare quanto prima un bel gruppo di preghiera dedicato a Maria,ma anche il mio comunicare la fede ai miei alunni,tramite il semplice gesto di pregare insieme un’ave maria in classe prima di iniziare a lavorare e disegnare.
 Spero quanto prima con la certezza di non essere mai solo.

Adesso per Gesù, sono disposto ad offrire e ad accettare qualunque mia sofferenza, qualunque, anche la più grande.Siamo stati creati per la felicità ma  la felicità unica ed eterna del regno di Dio.




Redazione Papaboys (Fonte medjugorjetuttiigiorni.blogspot.it)

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

San Michele Arcangelo
Cantico dei cantici
Cento giorni con Gesu

Una proposta

Commenti

1 Commento

  1. Turismo Celeste ha detto:

    Medjugorje è un luogo bellissimo, ci sono molte persone che ci sono state ed hanno avuto delle rivelazioni che gli hanno cambiato totalmente la vita. La tua è una storia molto bella ed affascinante.

Aggiungi il tuo commento