La gioia dei fedeli per il Beato Paolo VI, un Papa sempre attuale

La gioia dei fedeli per il Beato Paolo VI, un Papa sempre attualePaolo VI è stato una testimonianza luminosa per la Chiesa. Il suo amore profondo per Cristo, la sua fede vera lo hanno portato a diventare pellegrino nel mondo, per annunciare la gioia del Vangelo a tutti i popoli della terra”: così, il cardinale vicario Agostino Vallini, ieri sera, a Roma nell’Università La Sapienza, durante la veglia di preghiera promossa dalla diocesi in occasione della Beatificazione, ha delineato ai numerosi giovani presenti la figura di Papa Montini. E questa mattina almeno 70 mila fedeli provenienti da tutta Italia hanno affollato Piazza San Pietro per poter assistere alla cerimonia. Ascoltiamo alcuni commenti raccolti da Marina Tomarro per la Radio Vaticana:

R. – Per noi è importante perché è un nostro conterraneo, e quindi lo sentiamo particolarmente vicino, proprio per la sua origine. E soprattutto perché ha dato un nuovo impulso, un nuovo input proprio per avvicinare la Tradizione della Chiesa anche alle nuove generazioni.

D. – Quali sono gli insegnamenti di Paolo VI che, anche alla luce della società attuale, sono rimasti, secondo lei?
R. – Paolo VI, come è stato ricordato, si è occupato dei “nuovi poveri” e in questo periodo ci sono ulteriori “nuovi poveri” ai quali rivolgere l’attenzione.
R. – L’attualità di Paolo VI è che noi dobbiamo tutti insistere sulla verità, anche quando c’è opposizione. E’ bello quando siamo amati, ma dobbiamo amare sempre di più la Chiesa, nostra Madre, e dobbiamo amare la verità.
R. – L’attualità resta proprio che quello che ha scritto allora è oggi ancora totalmente attuale e serve proprio per rimanere nella Chiesa.

La gioia dei fedeli per il Beato Paolo VI, un Papa sempre attuale

D. – Oggi si conclude anche il Sinodo: Papa Paolo VI è stato un Papa molto vicino alla famiglia. Allora, quanto è importante la pastorale familiare oggi?
R. – Io credo sia fondamentale. La famiglia è il nucleo nel quale può crescere la fede: di fatto, la prima Chiesa è la Chiesa domestica e devo dire che anche l’insegnamento di Paolo VI, in questo senso, è stato fondamentale.
R. – Direi che è molto, molto importante, soprattutto nelle situazioni difficili che ci sono nelle famiglie. E le famiglie hanno bisogno comunque della vicinanza della Chiesa.

La gioia dei fedeli per il Beato Paolo VI, un Papa sempre attuale

D. – Paolo VI è stato anche un Papa vicino ai giovani: dov’è la sua attualità, secondo te?
R. – Mi piace molto la sua attitudine all’educazione dei giovani alla libertà e a tutti i valori della vita.
R. – Per me, è il coraggio: il coraggio di difendere i principi della vita, anche dell’amore e della verità, perché io penso che a noi giovani piacciono le persone che non hanno paura della verità, che non hanno paura di amare, anche se a volte è difficile.
R. – “Il mondo non ha bisogno di maestri, ma di testimoni”: ecco, questo è il messaggio più attuale che Paolo VI ha lasciato alle nuove generazioni. Non hanno bisogno di grandi parole, ma hanno bisogno di grandi testimonianze di vita vissuta.

A cura di Redazione Papaboys fonte: Radio Vaticana

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

Pensieri e parole di madre Speranza
San Michele Arcangelo
Santità al femminile. Donne determinate e forti

Una proposta

Commenti

Aggiungi il tuo commento