Papa Francesco ha scritto nel campo di concentramento: ‘Signore perdono per tanta crudeltà’

“Señor tem piedad de tu pueblo, Señor, perdón por tanta crueldad. Franciscus 29-VII-2016” (Signore abbi pietà del Tuo Popolo, Signore, perdono per tanta crudeltà). Sono queste le parole che il Papa ha scritto sul Libro d’onore del campo di concentramento di Auschwitz, prima di spostarsi nel lager di Birkenau.

Papa-Francesco-1000x600

Papa Francesco è entrato camminando lentamente da solo nel campo di Auschwitz alle 9.15 passando sotto l’infame scritta “Macht arbeit frei”, “Il lavoro vi renderà liberi”.

Quindi, su una piccola macchina elettrica si è diretto al centro del campo di sterminio. Dopo essere sceso, il Papa ha percorso pochi passi e si è dunque seduto su una sedia posta davanti alla “piazza dell’appello” dove i nazisti impiccavano i prigionieri. Il Papa è rimasto in silenzio, assorto in preghiera per oltre quindi minuti.

RV17996_Articolo

Francesco si quindi è avvicinato alla struttura utilizzata per le impiccagioni e ha toccato e baciato una delle travi. Quindi è salito nuovamente a bordo della vettura elettrica, è giunto all’ingresso del Blocco 11 dove è stato accolto dal primo ministro polacco, Beata Maria Szydlo.

Redazione Papaboys (Fonte it.radiovaticana.va)

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

Cento giorni con Gesu
La vita secondo l'aurora
Leonardi Mauro - Come Ges—. L'amicizia e il dono del celibato apostolico

Una proposta

Commenti

Aggiungi il tuo commento