Category: Roberto Oliva

Abitare le parole

Abitare le parole

“I suoi discepoli sentendolo parlare così seguirono Gesù…” Giovanni il Battista è un uomo di Dio credibile e innamorato del Maestro. E i suoi gesti, le sue scelte, i suoi sorrisi, le sue parole sono cariche di vita e fiducia: Gesù è l’Agnello di Dio. Giovanni non dice una frase di circostanza nemmeno una formula già sentita: crede in quello […]

Read more ›
L’uomo senza vocazione

L’uomo senza vocazione

Esiste la tentazione di storcere il naso all’ascolto di parole tipo vocazione, missione, discernimento, celibato, consacrazione ecc … Tanto più se a parlarne è un seminarista! Sembra di vivere nell’epoca dell’uomo senza vocazione: si sogna il mestiere più pagato e  ci si riduce alla fine a fare il mestiere meno adatto alla propria personalità, non si coltiva più il sogno […]

Read more ›
A Dio piaccio così

A Dio piaccio così

Geremia è chiamato dal Signore per una missione fatta di scelte, sofferenze e azione. La vocazione non è fine a se stessa: “Vedi oggi ti do autorità sopra le nazioni e sopra i regni per sradicare e demolire, per distruggere e abbattere, per edificare e piantare” ( Geremia 1,10). Dio chiama per mandare a sradicare, demolire, distruggere, abbattere,edificare e piantare. […]

Read more ›
Chi ci aprirà la Porta?

Chi ci aprirà la Porta?

Non godremo della felicità eterna solo perché qui abbiamo fatto di tutto per meritarla. Il Paradiso non si merita, né si compra né si baratta. Non ha nemmeno etichette, per cui vi entra solo chi è appartenente a questa o quella religione. Il Paradiso è di tutti perché il cielo non ha padroni! Non ci verrà chiesto se abbiamo la […]

Read more ›
Vai verso te stesso

Vai verso te stesso

Quando Abramo riceve la chiamata del Signore viene spinto ad un cambiamento radicale. “Vattene dalla tua terra…” Nella versione ebraica originale il significato autentico è “Vai per te stesso…”, Lech lechà.  Cioè rientra in te stesso perché soltanto lì troverai il tesoro che cerchi, il senso che dà motivazione, la passione che spinge a lottare. La vocazione è sempre un […]

Read more ›
Se lo sballo è Dio

Se lo sballo è Dio

Quando mi trovo a dialogare con giovani lontani dalla Chiesa percepisco sempre una distanza frutto soprattutto di un linguaggio differente. Dio è diventato il grande sconosciuto, al suo nome è legato una serie di ricordi passati, persone anche importanti ma rinchiuse nel loro stretto ambito ecclesiale. Dio è qualcosa di importante, ma talmente grande che non c’entra oggi con i […]

Read more ›
Piccoli principi

Piccoli principi

Una volta un bambino mi chiese incuriosito il perché del nome “Piccolo principe”. Gli sembrava assurdo che un principe potesse essere qualificato così mediocremente, di solito ai principi si danno ben altri titoli. Ecco noi in fondo siamo un po’ tutti piccoli principi! Guai a sentirsi solo principi o solo piccoli. La vita stessa che ci è stata donata è un’opportunità […]

Read more ›
Lasciarsi incendiare

Lasciarsi incendiare

Ormai siamo al termine del nostro viaggio con il giovane Geremia, è bello chiudere con una riflessione di taglio spirituale valida per tutti e in ogni momento. “Tu Signore sei vicino alla loro bocca, ma lontano dal loro intimo”. (Ger 12,2-6). Quando il cuore di un cristiano è distratto, è lontano da quello che confessa allora si crea una pericolosa schizofrenia. […]

Read more ›
La chiamata del debole

La chiamata del debole

Parlando di vocazione spesso si fa riferimento alla chiamata del Signore che occorre sentire prima di rispondere. Sappiamo che questa chiamata supera i mezzi consueti della comunicazione per servirsi di canali più originali e sorprendenti. Il Signore può attirare a sé dopo una malattia, una delusione o un duro periodo di ribellione; papa Francesco incontrando alcuni ex tossicodipendenti nella parrocchia […]

Read more ›
Il ferito felice

Il ferito felice

Questa più che una mia riflessione vuole essere una testimonianza vocazionale: quattro anni fa nel pieno della settimana santa il Signore mi chiamò a seguirlo più da vicino in un cammino che ora mi vede proiettato al sacerdozio. Per me la vocazione ha proprio una dimensione simile a quella della conversione di san Paolo sulla via di Damasco: nel giorno […]

Read more ›
Sedotti dal Signore

Sedotti dal Signore

La missione di ogni chiamato così come la storia di Geremia ci insegna, unisce sofferenza e amore  per la causa che Dio intende perseguire.“Mi hai sedotto Signore e io mi sono lasciato sedurre; mi hai fatto violenza e hai prevalso” (Ger 20,7). In queste splendide parole è contenuta tutta la verità sulla vocazione: Geremia è stato scelto, quasi costretto dal […]

Read more ›
Amare alla leggera si può?

Amare alla leggera si può?

La missione di Geremia è talmente ardua che gli tocca anche soffrire per essa. Il Signore dopo averlo reso come un muro di bronzo, lo manda a combattere una vera e propria battaglia, Egli chiamandoci ad una missione dà la grazia necessaria ma non assicura un futuro di spensieratezza e quiete. Innanzitutto manda Geremia a profetizzare contro il falso culto […]

Read more ›
La cenere contro il tumore

La cenere contro il tumore

La Quaresima da poco iniziata ci vede impegnati in modo più profondo nel nostro cammino di conversione. Le ceneri che abbiamo ricevuto sul capo mercoledì scorso ci hanno ricordato il valore della nostra vita e la necessità di renderla più sensata possibile. Le ceneri possiamo paragonarle ad un antitumorale che durante questi quaranta giorni potrà guarirci dal cancro che attanaglia […]

Read more ›
Semplice e vero: grido contro l’indifferenza

Semplice e vero: grido contro l’indifferenza

Venendo a sapere la grave notizia dell’omicidio di Padre Lazzaro Longobardi risuona nel cuore quel passo del Vangelo, quando Gesù dice: “ Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà”. (Matteo 10,39). Segue davvero Gesù chi rinnega se stesso, chi crede fermamente che ogni volta che dona […]

Read more ›
La memoria fa battere il cuore

La memoria fa battere il cuore

Per mantenere sempre viva la chiamata e non scadere nel torpore è importante coltivare una buona memoria della propria storia vocazionale. Ritornare spesso al momento decisivo della nostra scelta: rispolverare i ricordi di quel periodo, le parole, i gesti, i brani biblici preferiti… L’oggi lo viviamo bene se facciamo tesoro del tempo trascorso che ci ha portati ad essere qui. […]

Read more ›