Category: Mauro Leonardi

Lunedì 1 Maggio – Scendi in me

Lunedì 1 Maggio – Scendi in me

In quel tempo Gesù, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non è costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? […]

Read more ›
Domenica 30 Aprile – Hai detto solo il mio nome

Domenica 30 Aprile – Hai detto solo il mio nome

Ed ecco, in quello stesso giorno [il primo della settimana] due dei [discepoli] erano in cammino per un villaggio di nome Èmmaus, distante circa undici chilometri da Gerusalemme, e conversavano tra loro di tutto quello che era accaduto. Mentre conversavano e discutevano insieme, Gesù in persona si avvicinò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano impediti a riconoscerlo. […]

Read more ›
Sabato 29 Aprile – Amore che corre incontro

Sabato 29 Aprile – Amore che corre incontro

In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno […]

Read more ›
Venerdì 28 Aprile – Stare con te è l’eternità

Venerdì 28 Aprile – Stare con te è l’eternità

In quel tempo, Gesù andò all’altra riva del mare di Galilea, cioè di Tiberìade, e una grande folla lo seguiva, vedendo i segni che faceva sugli infermi. Gesù salì sulla montagna e là si pose a sedere con i suoi discepoli. Era vicina la Pasqua, la festa dei Giudei. Alzati quindi gli occhi, Gesù vide che una grande folla veniva […]

Read more ›
Giovedì 27 Aprile – Uno sguardo di cielo

Giovedì 27 Aprile – Uno sguardo di cielo

In quel tempo, Gesù disse a Nicodemo: «Colui che viene dall’alto è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla terra e parla della terra. Chi viene dal cielo è al di sopra di tutti. Egli attesta ciò che ha visto e udito, eppure nessuno accetta la sua testimonianza; chi però ne accetta la testimonianza, certifica […]

Read more ›
Mercoledì 26 Aprile – Nella luce, la verità

Mercoledì 26 Aprile – Nella luce, la verità

In quel tempo, Gesù disse a Nicodemo: «Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non muoia, ma abbia la vita eterna. Dio non ha mandato il Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo si salvi per mezzo di lui. Chi crede in lui non è condannato; […]

Read more ›
Martedì 25 Aprile – Non abbasserò mai più gli occhi

Martedì 25 Aprile – Non abbasserò mai più gli occhi

Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura.» Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. E questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno i demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano i serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro […]

Read more ›
Lunedì 24 Aprile – Un abbraccio in cui entrare

Lunedì 24 Aprile – Un abbraccio in cui entrare

Vi era tra i farisei un uomo di nome Nicodèmo, uno dei capi dei Giudei. Costui andò da Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei venuto da Dio come maestro; nessuno infatti può compiere questi segni che tu compi, se Dio non è con lui». Gli rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno […]

Read more ›
Domenica 23 Aprile – Tu sei la mia pace

Domenica 23 Aprile – Tu sei la mia pace

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a […]

Read more ›
Sabato 22 Aprile – Tu sei fatto di cielo e di amore

Sabato 22 Aprile – Tu sei fatto di cielo e di amore

Risuscitato al mattino nel primo giorno dopo il sabato, apparve prima a Maria di Màgdala, dalla quale aveva cacciato sette demòni. Questa andò ad annunziarlo ai suoi seguaci che erano in lutto e in pianto. Ma essi, udito che era vivo ed era stato visto da lei, non vollero credere. Dopo ciò, apparve a due di loro sotto altro aspetto, […]

Read more ›
Venerdì 21 Aprile – È il calore del fuoco

Venerdì 21 Aprile – È il calore del fuoco

In quel tempo, Gesù si manifestò di nuovo ai discepoli sul mare di Tiberìade. E si manifestò così: si trovavano insieme Simon Pietro, Tommaso detto Dìdimo, Natanaèle di Cana di Galilea, i figli di Zebedèo e altri due discepoli. Disse loro Simon Pietro: «Io vado a pescare». Gli dissero: «Veniamo anche noi con te». Allora uscirono e salirono sulla barca; […]

Read more ›
Giovedì 20 Aprile – Riconosco quel passo

Giovedì 20 Aprile – Riconosco quel passo

In quel tempo, di ritorno da Emmaus, i due discepoli riferirono ciò che era accaduto lungo la via e come avevano riconosciuto Gesù nello spezzare il pane. Mentre essi parlavano di queste cose, Gesù in persona apparve in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Stupiti e spaventati credevano di vedere un fantasma. Ma egli disse: «Perché siete turbati, […]

Read more ›
Mercoledì 19 Aprile – Solo tu fai del mondo, casa

Mercoledì 19 Aprile – Solo tu fai del mondo, casa

In quello stesso giorno, il primo della settimana, due discepoli di Gesù erano in cammino per un villaggio distante circa sette miglia da Gerusalemme, di nome Emmaus, e conversavano di tutto quello che era accaduto. Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo. Ed egli disse […]

Read more ›
OMICIDIO LIVE SU FACEBOOK/ Steve Stephens, c’è bisogno di un video per “esistere”?

OMICIDIO LIVE SU FACEBOOK/ Steve Stephens, c’è bisogno di un video per “esistere”?

Nel momento in cui scrivo, Steve Stephens è un 37enne che a Cleveland sta uccidendo delle persone innocenti e posta l’assassinio su Facebook. Il movente sarebbe la fine della storia d’amore con Joy Lane. Questo il nome che ha fatto ripetere a Robert Godwin, un 74enne padre di nove figli e nonno di 14 nipoti, prima di sparargli: “dillo bene […]

Read more ›
Martedì 18 Aprile – Perché piango?

Martedì 18 Aprile – Perché piango?

In quel tempo, Maria stava all’esterno vicino al sepolcro e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non […]

Read more ›