10 semplici consigli di don Bosco per tutti i genitori!

10 consigli di don Bosco ai genitori. Semplici. Veramente semplici.1. Valorizza tuo figlio. Quando è rispettato e stimato, il giovane progredisce e matura.

2. Credi in tuo figlio. Anche i giovani più “difficili” hanno bontà e generosità nel cuore.

3. Ama e rispetta tuo figlio. Mostragli chiaramente che sei al suo fianco, guardandolo negli occhi. Siamo noi ad appartenere ai nostri figli, non loro a noi.

4. Loda tuo figlio ogni volta che puoiSii sincero: chi di noi non gradisce un complimento?

5. Comprendi tuo figlio. Il mondo oggi è complicato e competitivo. Cambia ogni giorno. Cerca di capire questo. Forse tuo figlio ha bisogno di te e aspetta solo un tuo gesto.

6. Gioisci con tuo figlioCome noi, i giovani sono attratti da un sorriso; l’allegria e il buonumore attirano i bambini come il miele.

7. Avvicinati a tuo figlio. Vivi con tuo figlio. Vivi nel suo ambiente. Conosci i suoi amici. Cerca di sapere dove va, con chi è. Invitalo a portare gli amici a casa. Partecipa amichevolmente alla sua vita.

8. Sii coerente con tuo figlio. Non abbiamo il diritto di esigere dai nostri figli atteggiamenti che noi non abbiamo. Chi non è serio non può esigere serietà. Chi non rispetta non può esigere rispetto. Nostro figlio vede tutto questo molto bene, forse perché ci conosce più di quanto noi conosciamo lui.

9. Prevenire è meglio che punire tuo figlio. Chi è felice non sente la necessità di fare ciò che non è giusto. Il castigo ferisce, il dolore e il rancore restano e ti separano da tuo figlio. Pensa due, tre, sette volte prima di castigare. Mai con rabbia. Mai.   10. Prega con tuo figlio. All’inizio può sembrare “strano”, ma la religione ha bisogno di essere alimentata. Chi ama e rispetta Dio amerà e rispetterà il prossimo. Quando si tratta di educazione, non si può mettere da parte la religione.   A cura di Redazione Papaboys fonte: Aleteia

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

Cento giorni con Gesu
Don Alvaro
Medjugorje e il futuro del mondo. Di padre Livio

Una proposta

Commenti

1 Commento

  1. paolo ha detto:

    Grazie al Papa Francesco ma e poi è importante ma…cerchiamo di
    pregare di piu per Papa Francesco …. lui ogni volta, ogni volta lo
    chiede… forse noi siamo tanto attenti e contenti di quel che dice e
    per lui e lo applaudiamo ma forse non preghiamo tanto per lui…
    eppure sarebbe la cosa pi importante …. perchè Gesù e Maria e i
    santi lo aiutino …. e poi è lui stesso a chiederlo perchè sente di
    averne estrema necessità ..

    Signore Gesù vivere con Te spesso richiede anche la Croce che c’è
    ma è quella del Risorto …
    e tu ci ami anche nei momenti più bui e in cui
    non riusciamo e non ti vediamo; che ci rialziamo sempre e..

    Signore Gesù, aiutaci a vivere in umiltà e semplicità e in gioia;
    senza superficialità e distrazione facendo della nostra vita e del
    nostro lavoro uno strumento di amore e dedizione a Te e ai
    fratelli nella quotidianità e affidandoci a te… affidando la vita a te..

    NON AFFANNATEVI DUNQUE PER IL DOMANI
    PERCHE’ IL DOMANI AVRÀ ‘GIÀ” LE SUE INQUIETUDINI.
    A CIASCUN GIORNO BASTA IL SUO AFFANNO. (MT. 6,34)

    Cerca di sopportare pazientemente le persone moleste

    La pazienza, per tante situazioni della vita, è faticosa ma anche necessaria e utile

    Qualche piccola gioia c’è sempre, si deve accontentare e

    Senza affanno…. e Ave Maria e avanti !
    Maria, Madre di misericordia, veglia su tutti noi, perché non venga resa vana la Croce di Cristo, perché l’uomo non smarrisca la via del bene, non perda la coscienza del peccato, cresca nella speranza di Dio, ricco di misericordia, e sia così, per tutta la vita, a lode della sua gloria.
    Amen

    Accetta allora che Gesù Risorto entri nella tua vita, accoglilo come amico, con fiducia: Lui è la vita! Se fino ad ora sei stato lontano da Lui, fa’ un piccolo passo: ti accoglierà a braccia aperte. Se sei indifferente, accetta di rischiare: non sarai deluso. Se ti sembra difficile seguirlo, non avere paura, affidati a Lui, stai sicuro che Lui ti è vicino, è con te e ti darà la pace che cerchi e la forza per vivere come Lui vuole.
    Papa Francesco nella Pasqua 2013
    GESU’ CONFIDO IN TE….
    La Confessione è il sacramento della tenerezza di Dio, il suo modo di abbracciarci.
    (Papa Francesco)

    ————
    L’uomo non è solo. Il mondo in cui vive, per quanto bello, non è che un leggerissimo riflesso della immensa realtà momentaneamente invisibile, spirituale, splendente, che lo attraversa, lo avvolge, lo aspetta. Il nostro destino non si conclude con questa vita. L’uomo che viene da DioAmore, ritorna a Lui, grazie alla fede e alla carità, attraverso la sofferenza e la morte. E questo niente può impedirlo.

    Per noi cristiani Gesù è Dio. Gesù non è un profeta o un grande uomo
    ma è Dio stesso che si fa bambino, si fa uomo per stare con noi e per
    salvarci.

    Gesù noi non lo ricordiamo come un personaggio del passato.
    Gesù è vivo oggi, oggi.

    Solo Lui dà la pace vera, anche se non subito e non sempre si sente…

    Ne battesimo, nella Chiesa, nei sacramenti a noi viene e viene con la
    sua grazia e il suo perdono che sono per noi fonte di vita perché ci
    liberano dalla morte e dal male cui tutti siamo esposti e cui nessuno
    può porre definitivo rimedio

    la via di Dio, la via dell’umiltà. E’ la strada di Gesù, non ce n’è un’altra. E non esiste umiltà senza umiliazione.
    Percorrendo fino in fondo questa strada, il Figlio di Dio ha assunto la “forma di servo” (cfr Fil 2,7). In effetti, umiltà vuol dire anche servizio, vuol dire lasciare spazio a Dio spogliandosi di sé stessi, “svuotandosi”, come dice la Scrittura (v. 7). Questa – svuotarsi – è l’umiliazione più grande.
    C’è una strada contraria a quella di Cristo: la mondanità. La mondanità ci offre la via della vanità, dell’orgoglio, del successo… E’ l’altra via. Il maligno l’ha proposta anche a Gesù, durante i quaranta giorni nel deserto. Ma Gesù l’ha respinta senza esitazione. E con Lui, con la sua grazia soltanto, col suo aiuto, anche noi possiamo vincere questa tentazione della vanità, della mondanità, non solo nelle grandi occasioni, ma nelle comuni circostanze della vita.
    Papa Francesco il 29 3 2015

    http://www.radiomaria.it (Radio Maria in Italia)

    http://www.radiomaria.org (molte radio in varie nazioni del mondo)

    Catechesi giovanile del venerdì sera h. 20.40 e tanti altri programmi …
    una voce cristiana nella tua casa …
    http://www.radiomaria.it (Radio Maria in Italia)
    http://www.radiomaria.org (molte radio in varie nazioni del mondo)

    sito dirivista di apologetica cattolica e fede
    http://WWW.ILTIMONE.ORG

    sito di Rivista per bambini e ragazzi sulla fede
    http://WWW.JUNIORT.IT

    http://www.news.va/it
    (notizie sul Papa e Vaticano)

    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/prayers/index.html
    preghiere del Papa

    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/cotidie/2015/index.html
    (Omelie del Papa, meditazioni del mattino)

    http://impresaorante.org/
    IMPRESA ORANTE
    METTI AL LAVORO LA PREGHIERA!
    Impresa Orante è un’iniziativa di aiuto, conforto, sostegno spirituale rivolta e pensata per chi, nel mondo del lavoro, c’è, non c’è, vorrebbe esserci e non riesce a rientrarci …
    Preghiera del Santo Rosario … al lavoro ….

    http://www.preghiereperlafamiglia.it/il-carisma-salesiano.htm

    http://www.preghiereperlafamiglia.it/

    http://www.donboscosanto.eu/ vari scritti di Don Bosco

    http://www.donboscoland.it/

    http://www.preghiereperlafamiglia.it/

Aggiungi il tuo commento